VOLLEY/C – L’Agriacono debutta con successo contro il Volley Modica.

bloc 1
Vito Reccavallo, coach dell'Agriacono Comiso.
Vito Reccavallo, coach dell’Agriacono Comiso.

Volley Modica 1 – Agriacono Ardens Comiso 3

.

 COMISO – È iniziata la stagione agonistica 2014/15 per la Agriacono Ardens Comiso. Sabato scorso, nel primo incontro ufficiale di Coppa Sicilia, le ragazze di Vito Reccavallo hanno colto subito una convincente affermazione sul Volley Modica.

Nonostante non siano ancora del tutto smaltite le tossine accumulate nella impegnativa preparazione e non siano ancora del tutto rodati i meccanismi, viste le tante novità presenti nella formazione, le comisane si sono meritatamente imposte in trasferta sulle modicane con il punteggio di 3-a-1 (22-25, 25-19, 20-25, 20-25 i parziali).

Non sono mancati gli inevitabili passaggi a vuoto tipici del periodo, come quelli del secondo set, nel quale le padrone di casa sono andate subito in vantaggio sfruttando i diversi errori dell’Ardens, ma nel terzo e quarto parziale si è visto un sensibile progresso delle ospiti, sia in battuta che in attacco, che non ha dato scampo alle locali.

Domenica prossima la AGRIACONO scenderà in campo per il secondo turno di Coppa Sicilia ed affronterà in casa, non al Paladavolos come di consueto per una concomitante manifestazione, ma al Palaspallanzani, la Pallavolo Caltagirone dell’ex Ciccio Sabatino.

Siamo certamente contenti di iniziare la nuova stagione con una vittoria – dichiara un moderatamente soddisfatto Salvatore Cosentino, Direttore Tecnico dell’Ardens Comiso –  ma siamo anche consapevoli che c’è ancora tanto da lavorare; Reccavallo ha le idee fin troppo chiare sul programma da svolgere e tutte le ragazze si stanno impegnando in palestra con abnegazione e serietà. La Coppa Sicilia è un torneo importante non tanto per il risultato in sé, ma quanto per preparare al meglio l’approccio al campionato. Poco da dire sulla partita, solo nel secondo set abbiamo avuto un calo che non ha certamente pregiudicato il risultato finale, ma che ha sicuramente dato al mister ed alle ragazze motivo e stimoli per confrontarsi ed impegnarsi sempre di più per raggiungere quegli obbiettivi che la società si è prefissati”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.