VOLLEY – Il Caffè del Corso si è messo a correre. Veloce veloce.

bloc 1

Ottimo percorso in campionato per la Volley Modica vestita “Caffè del Corso”. Dopo le vacanze di Natale, la squadra ha pensato bene di tentare il colpaccio della promozione.

Giuseppe Di Grande

MODICA – E’ come un treno in piena corsa questa Volley Modica edizione 2013. Contro i coriacei etnei del Tremestieri sabato al PalaRizza è arrivata la sesta vittoria consecutiva che consente agli azzurri di tenere il passo delle migliori.

Anzi. Da quando è cominciato il 2013, quella modicana è la squadra che ha fatto più punti di tutti. 16 in 6 partite, frutto appunto delle sei vittorie consecutive, due delle quali al tie-break.

Nello stesso arco di tempo solo lo Csain Ragusa ha pareggiato il cammino del Caffè del Corso, con la macchia però della sconfitta casalinga nel derby. Subito dopo l’attuale capolista Lamezia con 15 punti e l’avversario di sabato prossimo, il Leonforte. La vice- capolista Trapani è ferma a 13 punti nello stesso arco temporale.

Insomma dopo la sosta natalizia è tornata sul parquet una Volley ancora più affamata e cattiva sotto rete trascinata da protagonisti in un certo senso inattesi come quel Danilo Incatasciato che con 13 punti sabato è stato il miglior realizzatore in campo. Dopo aver passato mezza stagione ad apprendere dietro il maestro Salerno, oggi Incatasciato si sta giocando alla grande le sue carte.

E con lui gli altri modicani, Cappello, Modica e Assenza che rendono ancora più concreto il progetto del Modica dei modicani in un futuro non troppo lontano.

Non bisogna certo dimenticare la grande prestazione di Bonsignore e Di Grande che da palleggiatore è andato quasi in doppia cifra mettendo a segno 8 punti a referto.

Quasi superfluo sottolineare poi la prova di Piero Lombardo, una macchina da difesa praticamente perfetta. Togliendo il primo set con una Volley troppo brutta e distratta per essere vera, tutto l’incontro è stato un monologo dei padroni di casa.

Da segnalare l’ennesimo esordio di un giovanissimo della cantera modicana. Dopo Sergio Scollo sabato è toccato al 14enne Stefano Chillemi, fratello di Giovanni colonna del Giarratana in B-1. I compagni ci hanno provato in tutti i modi a fargli mettere a segno l’ultimo punto del match senza però riuscirci. Pazienza, ci saranno ancora tantissime occasioni per questo talento nato in casa.

E le note positive non finiscono certo qui. In panchina si è rivisto dopo due mesi Nicola Salerno. E’ la prima volta dopo il brutto infortunio di Trapani che il migliore opposto del torneo torna a prendere confidenza con l’agonismo. Manca poco al suo completo recupero, giusto in tempo per lo sprint finale playoff.

Ed in chiave playoff ha un’importanza vitale la prossima giornata di campionato. Sono due le partite clou. A Lamezia dove la capolista riceve il Ragusa e a Leonforte dove la Volley andrà a giocarsi l’opportunità del sorpasso anche per vendicare l’inopinata sconfitta dell’andata._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.