Un pareggio d’equilibrio nel derby tra Per Scicli e Atletico Scicli

bloc 1

Calcio | 1ctg

Una partita che non delude quella del derby tra Per Scicli e Atletico Scicli, giocata a Modica per indisponibilità di un impianto sportivo decente a Scicli

Per Scicli 1 – Atletico Scicli 1

.

Le squadre entrano in campo, a dire il vero ben distaccate dallo scatto dell'arbitro.
Le squadre entrano in campo, a dire il vero ben distaccate dallo scatto repentino dell’arbitro.

.

di Peppe Betto

MODICA – Il Per Scicli sceglie ancora il sintetico del ‘Vincenzo Barone‘ di Modica come palcoscenico dell’attesissimo derby con i cugini dell’Atletico Scicli che richiama a far da cornice un buon numero di appassionati, spostatisi da Scicli nella Città della Contea. E la partita non delude le attese e si rivela piacevole.

I padroni di casa del Per Scicli si schierano con un collaudato 4-4-2 a rombo, mentre gli ospiti, ancora alla ricerca di una identità tattica, scelgono di assemblare un 3-5-2. Questa iniziale contrapposizione tattica è favorevole all’Atletico perchè il centrocampo del Per Scicli è costretto a dilatarsi per contrastare gli esterni rivali con la conseguenza che La China più che fungere da trequartista è costretto a retrocedere alla mediana per riequilibrare il reparto.

Le squadre inizialmente si equivalgono e per vedere i primi tiri in porta occorrono tre calci d’angolo in serie del Per Scicli, mentre l’Atletico decide di lasciare tre uomini alti e marcare un’area uomo-contro-uomo, dando possibilità però al Per Scicli di sfiorare il gol di un niente.

Alla prima geometria utile la squadra di casa passa. Migliorino si propone per vie centrali e chiude il triangolo a Campailla che rifinisce nello spazio per Nigro che infila Lutri con un chirurgico rasoterra. (1-a-0)

.

sommerso dopo il gol per il Per Scicli
Valerio Nigro sommerso dopo il gol per il Per Scicli

.

Nemmeno il tempo di gioire che gli ospiti impattano. Cannella su pressione prende il tempo a Salemi girato di spalle e con un pallonetto malizioso quanto calibrato fa uno a uno con un gol di spessore (1-a-1)

E’ il momento in cui, al Per Scicli occorrerebbe il solito calcio d’angolo ed è ancora difesa scriteriata dell’Atletico e per i padroni di casa il gol è veramente questione di centimetri.

A questo punto la partita cambia. L’Atletico perde per infortunio Trovato e lo sostituisce con Lupo cambiando assetto in un più lineare 4-3-3. Questo cambio tattico produce l’effetto di compattare il centrocampo del Per Scicli che trova finalmente punti di riferimento e diventa padrone della partita.

Per 40 minuti buoni a cavallo dei due tempi il Per Scicli ha il controllo totale del match e produce buone occasioni per farlo suo. Prima con La China che, su sbaglio di Garofalo, cerca di beffare Lutri fuori dai pali. Il portiere è bravo ad intercettare il drop sotto la traversa all’ultimo secondo utile. Poi con Galizia che, dopo una pregevole percussione, invita Voi al gol. L’attaccante si allarga troppo e al momento della conclusione lo specchio della porta è già troppo lontano tale da consentire a Lutri un’altra pregevole parata.

Secondo tempo

Il secondo tempo si avvia subito con Nigro che spara a lato da buona posizione al termine di un azione veloce e con Migliorino in slalom libero in area di rigore a cui Lutri risponde ‘presente‘ con l’ennesimo intervento a terra.

.

Yuri Lutri, ottima la sua partita, ha salvato diverse volte la sua porta dal gol
Yuri Lutri, ottima la sua partita, ha salvato diverse volte la sua porta dal gol

.

A questo punto l’Atletico, nel tentativo di correre ai ripari, cambia ancora pelle e si dispone con un prudente 4-4-2. La mossa strategica funziona e, complice un ormai stanco Per Scicli, la sfida torna equilibrata.

In effetti, il Per Scicli rinuncia definitivamente al possesso palla immettendo Khalifa per Migliorino e l’Atletico adesso ci prova. Arrabito, due volte e Cannella prendono la mira dalla distanza ma è tutta la squadra che finalmente trova qualche spazio pur se non la via del gol.

La sfida si avvia alla fine con l’ennesima grande occasione per i padroni di casa. Khalifa devia da due passi un passaggio di Galizia Lutri completa la sua prestazione straordinaria intercettando la traettoria della palla d’istinto e bravura.

Finisce 1-a-1, con un Per Scicli che è piaciuto perché è tornato a coltivare la sua vocazione naturale di produrre gioco. L’Atletico Scicli, da parte sua anche se in una stagione avara di soddisfazioni, ha dimostrato di non voler lasciare nulla di intentato per conservare la leadership cittadina.

.

Il pubblico sciclitano, espropriato dei propri spazi sportivini nella propria città
Il pubblico sciclitano, espropriato dei propri spazi sportivi nella propria città

*

Atletico Scicli | Yuri Lutri, Giuseppe Ruta, Giovanni Gentile, Fabrizio Garofalo, Giovanni Arrabito, Alessandro Borgia, Salvatore Trovato, Alessandro Sortino, Valerio Campailla, Alex Occhipinti, Angelo Stornello, Giovanni Alfieri, Carmelo Donzella, Mauro Adamo, Giuseppe Ancella, Marco Lupo, Angelo Lucenti | Allenatore: Angelo Tasca

Per Scicli | Giuseppe Barone, Giovanni Sudano, Angelo Manenti (k), Alan Galizia, Andrea Asta, Federico Salemi, Enrico Migliorino, Giovanni Campailla, Valerio Nigro, Giuseppe La China, Giorgio Voi, Bartolo Bruni, Elia Bongiardina, Amor Khalifa, Salvatore Fidone, Damiano Carpentieri, Daniele Iurato, Manfred Diligente | Allenatore: Maurizio Manenti

Arbitro: sig Iacona, sez di Ragusa

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.