Tombola: la Passalacqua perde per la 3^ volta in campionato!

bloc 1

Basket A1 | 5 giornata

Fila San Martino 67 – Passalacqua 61
( 9-15 | 35-25 | 56-40)

logo-passalacqua-rovinato

RAGUSA – Non è servita a molto la gioia del successo d’esordio della Eurocup per la Passalacqua che, a San Martino di Lupari in Veneto, rimedia la terza sconfitta su tre partite di fila contro… la Fila. Quinta vittoria, invece per le Lupe venete che hanno anche sfatato il confronto con la Passalacqua che le aveva viste soccombere contro le ragusane nei precedenti 8 confronti diretti e coppa.

Una ecatombe psicologica sulla squadra che, è chiaro, non riesce a trovare ‘la ragione per‘, ‘The Reason why‘ (dicono gli americani) per stare assieme e giocare: tre sconfitte di fila sono la traccia di un virus.

Tra l’altro, con 4 punti in classifica, le ragusane vedono allontanarsi anche la possibilità della qualificazione al gruppo delle prime quattro che, in vista della Final Four di Coppa Italia, resteranno ferme il primo turno, prima volta per la squadra del presidente Gianstefano.

Bicchiere mezzo pieno

Dalla dirigenza, la parola d’ordine è ‘keep calm and giochiamo‘: magari stamperanno delle magliette. Ma certamente la tensione è tanta. Soprattutto perchè coach Lambruschi è bruscamente arrivato in casa Passalacqua con la sostituzione di Molino ed una promessa manco tanto segreta: vinciamo lo scudetto.

Anche questa volta ci sono state scelte scellerate, palle perse, percentuali di tiro molto basse – ammette in una lunga dichiarazione il tecnico biancoverde’.

Che poi non può far altro che cercare il bicchiere mezzo pieno. ‘Il dato positivo – dice infatti – è che in queste due ultime partite le spagnole sono salite di livello, ma ovviamente non ci aspettavamo di perdere la terza partita di fila in campionato’. ‘Non dobbiamo dimenticare – aggiunge – che siamo una squadra con 7 giocatrici nuove, e un conto è dare un gioco, un altro è dare uno spirito comune e una voglia di lottare insieme. Ovviamente nessuna scusa, ma la differenza tra noi ed altre squadre è proprio quella dell’essere più o meno rodate dallo stare insieme. Cosa che ti aiuta nei momenti di difficoltà. E noi, come a San Martino, nei momenti di difficoltà ci siamo disuniti

Intanto la squadra è attesa da quattro partite casalinghe consecutive: il primo impegno è quello di giovedì 3 novembre alle 20,30 in Eurocup con il Nantes, seguirà quello di domenica 6 con Torino; quindi il 9 si giocherà ancora al Palaminardi contro il Nymburk e, per finire, sabato 12 alle 20,30 le Aquile saranno impegnate ancora in casa con Umbertide.


BASKET SAN MARTINO: Mahoney 15 (5/13, 1/5), Filippi 18 (3/4, 4/6), Tonello 2 (1/1), Fassina, Bailey 21 (7/8), Keys ne, Sulciute 3 (1/2, 0/2), Gianolla 4 (1/4, 0/1), Sbrissa 2, Fabbri 2 (1/2). All. Abignente.

VIRTUS EIRENE RAGUSA: Nicholls 10 (4/9, 0/4), Consolini 11 (3/7, 1/3), Gorini (0/2 da tre), Valerio 2, Spreafico 3 (1/1 da tre), Formica (0/1), Bagnara 5 (1/3, 1/1), Brunetti ne, Vanloo 9 (2/6, 1/5), Ndour 21 (9/11, 0/1). All. Lambruschi.

ARBITRI: Capotorto di Palestrina (RM), Rudellat di Nuoro e Marziali di Roma.

NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Fallo antisportivo: Gorini (24′).

Tiri da due: San Martino 19/35, Ragusa 19/37. Tiri da tre: San Martino 5/14, Ragusa 4/17. Tiri liberi: San Martino 14/21, Ragusa 11/13. filippi

Rimbalzi: San Martino 30 (Mahoney 11), Ragusa 33 (Nicholls 8).

Assist: San Martino 10 (Gianolla 4), Ragusa 10 (Vanloo 4).

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.