TENNIS/Di Tommasi – Ottavi di ottimo livello al TC Modica.

bloc 1

Livello di ottima classe al Di Tommasi di Modica agli ottavi che hanno messo in campo certi rientri e nuove sorprese.

Donzello e Platania

testo dario mallia*

MODICA – Il 28° Memorial Roberto Di Tommasi sta arrivando alle battute finali con tennis di altisso livello, come testimoniano gli splendidi ottavi di finale disputati ieri presso il club della Contea.

Nel primo ottavo si sono sfidati Gabriele Lumera, 2.8 del T.C. Siracusa, ed il palermitano Ignazio D’amico, 2.5 del T.c. Kalaja.

L’avvio è stato contratto da parte di ambedue i giuocatori, entrambi mancini ma partiva meglio Lumera che si portava 4/1. D’amico si scuoteva e riusciva ad allungare di più lo scambio, dimostrando un’ottima tenuta atletica e con un break di 5/0 chiudeva il primo set in suo favore. Nel secondo vi era equilibrio fino al 4/4, ma era ancora D’amico che giocava meglio i punti importanti e chiudeva con un altro 6/4 in suo favore.

Nel secondo ottavo, giocato da Andrea Licitra, 3.4, del C.t. Ragusa, vera sorpresa del torneo, e Marco Di Prima, 2.6, del c.T. Le Rocce, partiva benissimo il ragusano che si aggiudicava facilmente il primo set per 6/2. Ma a quel punto saliva in cattedra il catanese, che giocava costantemente in spinta dal fondo e lasciava da quel momento solo tre game al comunque bravissimo Licitra, che può comunque ritenersi soddisfatto del suo torneo.

Nel terzo ottavo, pronostico rispettato tra Stefano Platania, 2.6 dei Muri Antichi di Catania, dotato di un grandissimo servizio e l’ispicese 3.1 Vincenzo Donzello. Proprio quest’ultimo non è riuscito ad entrare in partita, con Platania che spesso faceva valere la combinazione servizio-dritto e chiudeva il suo match per 6/4 6/2.

Nell’ultimo ottavo di giornata, tra il catanese Cosimo Munzone, 2.5, ormai sempre presente nelle ultime 10 edizioni del Memorial, ed il giovane palermitano Camillo Lucchese, 3.1 ma con già i punti per 2.7, vi è stato grande tennis. Munzone, che in questa stagione sta giocando molto bene, è partito in sordina andando sotto prima 3/1, poi 5/3, con Lucchese che teneva bene i suoi turni di servizio. Ma il catanese tornava ad essere padrone del campo con splendide accelerzioni di dritto e mortifere palle corte, che gli consentivano di chiudere il primo set per 7/5. Nel secondo Munzone controllava e chiudeva per 6/3 in suo favore, rimanendo sempre avanti nel punteggio.

I quarti di finale con l’entrata in campo dei big col seguente ordine:

  • Siringo 2.3-Di Prima 2.6
  • Munzone 2.5-Di Falco 2.4
  • Zito 2.4- D’amico I. 2.5
  • D’amico M. 2.4- Platania 2.6

La finale è prevista domenica dalle ore 17.

.

*ss modica

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.