TENNIS – Buon esordio in D1 per il Tc Modica che cerca la “C”.

bloc 1

Più liscio i singolari, più affanno nel doppio. Ma il TC Modica passa il turno sul Paternò. E festeggia 44 anni di vita.

la squadra di “D” del TC Modica

MODICA – Inizio confortante della squadra di serie D1 maschile del Tennis Club Modica, che nell’esordio di ieri a Paternò, ha raggiunto il risultato sperato alla vigilia, un rotondo 4-a-0, con qualche difficoltà di troppo nel punto giocato in doppio, festeggiando degnamente il 44° anno di vita del Club della Contea.

La squadra modicana, capitanata dal Maestro Nazionale Dario Mallia, si è presentata a Paternò senza Pietro Sofia, 4.1, autore di un ottimo inizio di stagione, Giovanni Cassibba, 3.2, Francesco Celestri, 3.5, e Michelangelo Rizza, 4.1.

L’ambiente di Paternò è stto un campo “caldo” come sempre, non solo per quello atmosferico ma anche per numerose contestazioni con cui i giocatori di casa hanno tenuta viva l’attenzione su match.

Ma i giocatori modicani non si sono lasciati assolutamente intimidire e già dopo i singolari si andava sul 3/0 sopra.

Cassibba, reduce da un leggero infortunio alla spalla, incontrava il 4.1 Giovanni Caruso, e dopo un primo set dominato per 6/2, faticava a trovare il ritmo nel secondo set, che chiudeva solo per 7/5.

Nel secondo singolare, Mallia, si trovava di fronte Antonio Emerilli, 4.2, buon giocatore sul duro, con costante propensione alla rete, che teneva testa a Mallia fino al 2/2. Poi con un parziale di 10/1, il maestro modicano dimostrava la sua maggiore solidità.

Nel terzo incontro, tra Francesco Celestri, 3.5, ed il 4.5 Emilio Crisafi ( sicuramente buon giocatore che vale di più della sua classifica), c’era partita solo nel primo set chiuso da Celestri per 7/5, poi nel secondo il modicano andava facile chiudendo per 6/3.

Il doppio, giocato a seguire dalle coppie Cassibba/Rizza e Naso/Emerilli, si rivelava più duro del previsto, con i giocatori di casa che giocavano alla grande per un’ora e mezza, mentre i modicani faticavano a trovare il ritmo partita, anche a causa del forte vento alzatosi durante il match.

I paternesi arrivavano a portarsi anche 6/4 4/2 in loro favore ma era il tie-break che decideva il secondo set, con Cassibba che annullava alla grande con una splendida risposta un matchpoint ai suoi avversari. Il terzo vedeva sempre i modicani avanti, anche 5/3 e poi 6/5 e servizio, ma era ancora il tie-break a decidere le sorti dell’incontro, dove stavolta Cassibba non sbagliava niente e regalava il 4° punto, supportato da un buon Rizza.

Domenica prossima si riposerà, ma il 25 aprile vi sarà un grande incontro, con il Matchball Siracusa in casa, primo incontro che dirà tanto sul prosieguo del campionato per i modicani, alla ricerca di un pronto ritorno in Serie C._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.