Sporting Eubea: emozione promozione

bloc 1

Calcio | Prima Categoria

Lo Sporting Eubea, con 3 giornate di anticipo, ‘appiccica’ la stella della promozione in Promozione. Un percorso durato 8 anni, ma studiato per arrivare qui. E forse oltre

.

Lo Sporting Eubea promosso in Promozione con 3 giornate di anticipo
Lo Sporting Eubea promosso in Promozione con 3 giornate di anticipo

.

MODICA/LICODIA EUBEA – Con un 4-a-1 senza storia contro la Modicanese, lo Sporting Eubea molla gli ormeggi e naviga nella acque sicure nella matematica certezza del passaggio alla Promozione. Alla 23^ giornata, sul sintetico del Barone di Modica, i ragazzi del mister/giocatore Costanzo, segnano in classifica 55 punti sui 43 della seconda arrivata, il Floridia e quindi ormai inarrivabili, pure se perdessero le altre tre partite ed il Floridia le vincesse tutte.

Lo 1-a-4 di Modica è stato il protocollo finale con il primo tempo finito 0-a-3 con gol di Varga, Messina e Caruso e l’imprimatur del secondo tempo di Casaccio G. Per la Modicanese, gol della bandiera realizzato da Sabellini quasi allo scadere del tempo regolamentare.

I prossimi impegni per la neo-promossa sono con la Rinascita Netina (le servirebbe vincere per allontanarsi dai play out), Pro Ragusa, messi peggio della Rinascita Netina per posizione play out, Atletico Scicli che è a metà classifica.

Per la Modicanese, forse un finale al cardiopalma per la non retrocessione e che adesso si trova in zona play out a 23 punti.

Sporting: da Terza in Promozione in fila per due

La storia dello Sporting Eubea, aldilà delle fortune che nella vita ci vogliono, è tutto sommato indicativa di come le cose, se fatte bene e con impegno, possono dare risultato. Sport Ibleo è testimone di questo percorso, avendo seguito questa squadra fin dal suo debutto di 9 anni fa, quando dalla ‘lontana’ Licodia Eubea, i calatini arrivarono nel campionato della ‘fu’ provincia di Ragusa, nel loro primo campionato di Terza categoria.

Ai tempi, presidente era il ‘ben piantatoPaolo La Spada e la squadra tutta formata da amici di lunga data. Oggi il presidente è Ivan Lo Greco, a quei tempi arcigno centrocampista. E con lui, che ha fatto tutti i 9 anni, si può ricordare qualocosa di questi tempi andati.

.

Supporter dello Sporting
Supporter dello Sporting

.

Eravano in effetti tutti amici – ci dice Lo Greco e compagni di gioco da vecchia data. Da quello venne l’idea di fare una squadra di calcio che riportasse questo sport a Licodia da cui mancava ormai da tanto tempo. Quella fu la molla che ci fece riunire sotto la guida dei fratelli Astorino, Fabio ed Alessandro che avevano esperienza di calcio giocato e che furono i primi mister/giocatori‘.

Dal Calatino, lo Sporting nel campionato del 2008 si iscrisse in Terza categoria con i ‘ragusani’. Una comodità per i ‘licuziani’ che potevano arrivare nella provincia iblea più facilmente ed un sollievo per la delegazione di Lega di Ragusa che riusciva a coprire le 12 squadre necessarie.

Erano molto agguerriti, i ragazzi dello Sporting. A volte pure particolarmente appuntiti. Anche i cronisti di Sport Ibleo possono ricordare la costante ed energica difesa della propria squadra quando ancora Facebook non c’era e i commenti volavano su questo magazine. Ed anche dagli spalti, non le mandavano a dire. Ma si può anche ricordare come fossero una delle poche squadre, se non l’unica, ad avere un nutrito seguito di supporter, fatto di fidanzate, mogli, amiche, ma non per questo meno remissive assistendo agli incontri 🙂

Aggingiamo, perchè lo abbiamo tralasciato nella prima stesura, che nei primi due anni di prima categoria, quando La Spada lasciò per fare l’assessore al comune di Licodia, la presidenza passò a Gaetano Divita. ‘Grazie al suo impegno, ai suoi innumerevoli sacrifici – lo ricorda sempre l’attuale presidente Lo Greco allo Sporting fu permesso di continuare a vivere. Il secondo anno di prima categoria, infatti, lo Sporting fu ad un passo dal non iscriversi. Grazie al ruolo importante svolto da Divita fu possibile’.

Terza categoria iblea

Il primo anno in Terza fu rodaggio. ‘La nostra promozione in Seconda categoria – ricorda ancora Ivan Lo Grecofu al secondo anno di Terza. E poi da li, è stato un ritmo costante: due anni in categoria e poi la promozione. In Prima categoria la prima stagione arrivammo 6°, la seconda uscimmo contro il Pozzallo ai play off e lo scorso anno, ancora fuori sempre per mano del Pozzallo‘.

Anno dopo anno, la conquista della Promozione. Fatta facendo un passo alla volta, senza strafare. ‘Abbiamo fatto un percorso calibrato, senza fare passi più lunghi della gamba – racconta Lo Greco. Questo non solo come giocatori ma come tutto, dalla qualità nella gestione della società, all’impegno sempre maggiore, alla serietà nel fare le cose. Forse a questi livelli non si può parlarne, ma di fatto anche noi abbiamo fatto la nostra programmazione ed abbiamo seguito una nostra progettutalità, nel limite ovviamente delle nostre possiblità‘.

.

La squadra vincente dello Sporting
La squadra vincente dello Sporting

.

Un percorso fatto anche seguendo il ritmo dei campionati e della propria crescita senza scorciatoie. ‘Ricordo che lo scorso anno – dice ancora il presidente Lo Grecoabbiamo evitato il ripescaggio in Promozione. Sono convinto che avremmo potuto averlo ma abbiamo deciso di rifare la Prima categoria, di rifare il campionato di Prima per prepararci meglio ad una eventuale promozione sul campo’.

E la Promozione adesso è arriavata. ‘E’ arrivata grazie al sacrificio di tutti, all’impegno di tutti – conferma Lo Greco. Certo, abbiamo fatto le nostre scelte proprio per poter arrivare in alto. Abbiamo preso Costanzo come allenatore e giocatore al bisogno, mister che lo scorso anno era stato con la Leonzio e con noi era alla sua prima esperienza di allenatore. Ci siamo ancora basati sul lavoro fatto da Alessandro Astorino e questa collaborazione ha dato buoni frutti. Onestamente la rosa di quest’anno era adatta, secondo noi, ad un buon campionato di Promozione. Ma il passaggio lo abbiamo voluto conquistare in campo‘.

La conquista è stata davvero netta, a dire il vero. Se fosse Monopoli, avrebbero conquiestato mezzo mondo, considerando che hanno vinto 17 partite, mai persa una e pareggiate 4. In Coppa Sicilia, che ovviamente sperano di intascare, le hanno vinte tutte.

Non posso che ripetere che è grazie all’impegno di tutti. I ragazzi si allenano 4 volte a settimana, la parte burocratica è gestita in maniera sempre più fluida e competente. Certo, il prossimo anno la Promozione sarà tutta un’altra storia, ma forse quest’anno è stato una sorta di <super allenamento> per questo obiettivo‘.

Una comunità solidale

Licodia Eubea, da poco in provincia di Ragusa (vedi), è un comune di soli 3.000 abitanti, più o meno, ma la comunità si è stretta attorno a questa che era la massima espressione dello sport locale e tra le più alte dell’intero calatino, tolto lo Scordia in D. ‘L’attuale amministrazione ci ha aiutato per quel che ha potuto – conferma Lo Greco – ma abbiamo trovato una grande solidarietà e supporto nella città. In tema di sponsorizzazioni, in moltissimi ci hanno dato anche qualcosa che è servito a fare il nostro budget per questo campionato. Certamente hanno sentito la partecipazione alla squadra <di paese> ma sono convinto che ha pagato anche la nostra serietà nel fare le cose, senza eccessi ma con costanza. Questo la nostra gente lo ha capito‘.

.

Il presidente dello Sporting, Ivan Lo Greco. Che comincia a pensare: "E mò la Promozione, come la facciamo"? :)
Il presidente dello Sporting, Ivan Lo Greco. Che comincia a pensare: “E mò la Promozione, come la facciamo”? 🙂

.

Ora che la promozione è intascata, si aspetta la fine delle gare, magari la fine della Coppa, per i festeggiamenti. Dopo i salti in campo a Modica, abbiamo saputo che si prospetta una ‘serata di gala’ in cui lo Sporting Eubea vorrà celebrare questo passaggio alla maturità, una sorta di compimento del 18esimo anno. Un passaggio, che proprio come i 18 anni, catapulta dalla innocente giovinezza alla responsabilità di adulto verso una Promozione, che il prossimo anno, sarà pregna di responsabilità e maggior impegno per il presidente Lo Greco ed i suoi.

(le foto sono di CeciliaCaruso)

**

Come Amarcord, abbiamo trovato nel vecchio sito di sportibleo, ormai praticamente in disuso, una vecchia lettera del primo presidente, La Spada, in cui racconta con emozione proprio questo suo ruolo. Sperando che il link ‘tenga’, la si può trovare qui: VEDI

Qui invece, sempre se il link regge, tutti gli articoli sullo Sporting Eubea dal vecchio sito di Sportibleo

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.