SPORT OFF – Ragusa città “cardiologicamente protetta”.

bloc 1

Un progetto di formazione all’utilizzo del defibrillatore. Che adesso dovrebbe essere disponibile in punti strategici della città di Ragusa.

RAGUSA – Il progetto “Riprendiamoci il Cuore” Ragusa, volge al termine, conclusa la fase formativa realizzata dagli istruttori dell’American Hearth, che ha istruito all’uso del defibrillatore semiautomatico ed alle manovre di primo soccorso 80 unita’ tra Agenti della Polizia di Stato, Agenti della Polizia municipale e personale delle strutture sportive e non, che riceveranno un defibrillatore.

Dalla prossima settimana nella citta’ di Ragusa saranno installati, in vari punti strategici , questi strumenti salvavita con la presenza per ogni postazione degli operatori” formati “.

Martedi 23 aprile alle ore 18 presso Villa Di Pasquale nel corso di una conferenza stampa si procedera’ alla consegna dei defibrillatori, questo momento potrebbe essere solo il primo step di un progetto piu’ ambizioso che vorrebbe allargare la diffusione degli strumenti in oggetto a piu’ realta’: altri impianti sportivi, scuole, stabilimenti industriali, luoghi particolarmente frequentati.

Ideato in seno alla V Commissione del Comune di Ragusa il progetto, “Riprendiamoci il Cuore” ha incontrato non poche difficolta’ nel reperimento dei fondi utili per l’acquisto dei defibrillatori a causa della grave crisi economica ma nonostante cio’ e’ stato portato a termine grazie alla collaborazione di aziende che hanno creduto alla sua importanza ed alla tenacia di chi lo ha fortemente voluto, rendendo Ragusa citta’ “Cardiologicamente protetta ” come poche in Italia._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.