SPORT OFF – Manifestazione a Palermo: lo sport contro la violenza alle donne. Più o meno.

bloc 1

Per la Festa della Donna una manifestazione “per rivendicare il diritto allo sport e dire NO alla violenza sulle donne”. Un binomio che pare buttato li per caso, tanto per fare un titolo sui giornali.

PALERMO – Premesso che non ci pare corretto che si evidenzi una quota rosa anche nella violenza, nella specifica di “violenza verso le donne” perchè la violenza, in quanto tale, non può avere colori e riferimenti di genere ma è solo tale e deve essere punita, nella campagna stampa ormai avviata per evidenziare le violenze perpretate ai danni delle donne, il CONI Sicilia, in occasione della Festa della Donna, ha indetto una manifestazione “per rivendicare il diritto allo sport e dire NO alla violenza sulle donne”, un connubio quanto mai strano: che c’entra il diritto allo sport con la violenza alle donne? E’ che certe cose si fanno tanto per farle, non perchè si sente il dovere di farle!

Comunque, per chi avesse tempo e vuol riempire gli spazi sui giornali a favore del Coni, questa marcia (?) è prevista per venerdì 8 marzo 2013, con un corteo che alle ore 9.30 partirà da Piazza Politeama e, percorrendo le vie Ruggero Settimo e via Maqueda e salendo da Corso Vittorio Emanuele, raggiungerà la sede del Parlamento Siciliano a Piazza Indipendenza, dove “chiederà (il corteo? ndr) un incontro con le donne delle istituzioni e con il Presidente della Regione”. Oggetto dell’incontro: sconosciuto. Richieste (serie) da portare a conoscenza delle “donne delle istituzioni” e di Crocetta: segreto. L’importante che ci siano i giornalisti per fare qualche foto e poi un titolo nei giornali.

La speranza del Coni e che qualcuno possa partirsi dalle varie province siciliane per sta cosa. Più facile che coinvolgano gli studenti, che per non andare a scuola, una mano al Coni la daranno certamente.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.