Sergio Cassisi: dallo Csen ibleo al direttivo nazionale

bloc 1
Sergio Cassisi

RAGUSASergio Cassisi, iper attivo presidente dello Csen ibleo è stato eletto membro del consiglio direttivo nazionale dello Csen.

Cassisi, 55 anni, candidato per la Sicilia, ha raccolto nell’Isola il maggior tasso di consenso in questa elezione portando a casa ben 9 voti sui 14 disponibili.

Ma i voti che gli hanno consentito di essere eletto sono venuti ben oltre la Sicilia se si considera che Cassisi ha preso, a livello nazionale, 140 voti in totale, arrivando ad essere il dei votati, poco dietro i 153 voti presi dai vicepresidenti nazionali, dirigenti Csen di lungo corso.

In tal modo la Sicilia e con lei la provincia di Ragusa avrà la possibilità di un colloquio diretto con il livello nazionale, spesso importante per non venire lasciati tagliati fuori nei momenti che contano.

Csen – congresso nazionale 2017

‘Assessore’ Cassisi

Il ruolo di Cassisi in seno al direttivo nazionale sarà un ruolo molto operativo, in accordo con gli altri 11 componenti ed il presidente eletto, Francesco Proietti, riconfermato. Accanto al direttivo, eletti anche i 20 consiglieri tra cui il siciliano Francesco Giorgio. Cassisi sostituisce un altro siciliano, Pietro Civilletti, eletto per gli scorsi due mandati e non più rieletto a questa tornata.

Per capire bene il ruolo di Cassisi, facendo un paragone con l’amministrazione locale, si può dire che ricopra il ruolo di ‘assessore‘ con il presidente del direttivo nel ruolo di ‘sindaco‘ mentre i consiglieri sono appunto paragonabili ai consiglieri comunali. Un ruolo quindi molto operativo e che probabilmente lo vedrà delegato di responsabilità per alcuni settori o discipline.

Arti marziali ed impegno

Proveniente dal mondo delle arti marziali, Cassisi ha con caparbietà portato lo Csen, ente di promozione sportiva, ad essere il primo ente in provincia di Ragusa. Dai registri nazionali del Coni, si può infatti vedere che lo Csen ha 148 associazioni sportive iscritte su un totale di circa 300, portandosi quindi ad una ‘quota di mercato‘ di circa il 40% e distanziando il secondo ente di promozione ibleo, il quasi omonimo Csain con 41 società sportive iscritte.

Ultimo esempio di attivismo Csen, è il recente campionato c5 femminile attualmente in svolgimento tra la provincia di Ragusa e Siracusa, laddove la Figc locale non ha all’attivo un simile campionato.

Sono naturalmente soddisfatto per questa grande attestazione di stima che, a questo punto, non è stata solo formale ma concreta – sottolinea Cassisie mi auguro che il nuovo impegno, a livello nazionale, mi fornisca la spinta necessaria per potere dare ancora di più alle associazioni nostre affiliate”.

Nulla dovrebbe cambiare a livello locale nella direzione dello Csen. ‘Abbiamo creato un gruppo affiatato e competente che sarà capace di supplire ad una mia ovvia minor presenza a Ragusa – conferma Cassisi. D’altra parte sono convinto che poter essere entro questa ‘cabina di regia’ che è il direttivo nazionale, sia davvero importante per la provincia di Ragusa e la Sicilia’.

Csen – congresso nazionale 2017

La prima riunione dei neo eletti è, si apprende dal sito ufficiale, per il giorno 22 aprile prossimo a Roma presso l’Hotel Colony alle ore 10.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.