RUGBY/J – Fermi i grandi, vanno in meta i piccoli.

bloc 1

Questo fine settimana, con la Prima squadra ferma per il suo turno di riposo, a portare avanti i colori del RAC sono stati i ragazzi delle Under.

 .

RAGUSA – Cominciano i più piccoli, 8, 9 e 10 anni, alla loro prima uscita. Venerdì si sono incontrate la Vann’Anto della professoressa Giummarra e di Andrea Puglisi contro l’Audax di Mariolina Ruta.

Momenti unici per gli appassionati iblei di questo sport. Vedere in campo due squadra composte da bambini così piccoli fino a qualche anno fa era impensabile. Il sogno di creare una piccola Treviso Rugbystica del sud piano piano si sta avverando.

.

I mini rugbisti dell'Audax. In piedi da sx Andrea Di Stallo, Matteo Campo,  Simone Schembari, Marco Cannizzo, Gabriele Perricone,  Paolo Cannizzo,  Francesco Re,  Flavio Cascone. Accovacciato sul pallone Leonardo Roccaro. Assenti per malattia Samuele Baglieri e Andrea Mazzone.  il Presidente Paolo Sartorio e l'educatrice Mariolina Ruta.
I mini rugbisti dell’Audax. In piedi da sx Andrea Di Stallo, Matteo Campo, Simone Schembari, Marco Cannizzo, Gabriele Perricone, Paolo Cannizzo, Francesco Re, Flavio Cascone. Accovacciato sul pallone Leonardo Roccaro. Assenti per malattia Samuele Baglieri e Andrea Mazzone. il Presidente Paolo Sartorio e l’educatrice Mariolina Ruta.

 .

Under 16/18 – Al Campo di S.M. Goretti di Catania sono andati in scena due incontri che hanno visto fronteggiarsi le squadre dell’Amatori Catania contro l’Audax Under 16 e 18.

La 16, tra alti e bassi, individualità interessanti e poco gioco corale, ha portato a casa solo due punti nella partita più temuta della stagione.

La 18 ha invece portato a casa 5 punti (risultato 12-a-39) , grazie ad una maggiore velocità e soprattutto grazie ad una attentissima difesa gli avversari dell’Amatori Catania erano scesi in campo carichi forti del risultato ottenuto lo scorso turno contro il Ragusa Rugby Club S. Padua. Con questo passaggio,  viene messa una “ipoteca” per il passaggio alle 2 fase.

 La partita esemplare del RAC che realizza 5 mete, 3 di Zago e 2 di Giulio Sartorio con 4 trasformazioni e 2 piazzati di Accardi. Buona tecnica dei ragazzi sul gioco veloce alla mano e una difesa attenta l’analisi della partita.

Sotto di una meta al 9° i ragazzi di Turi Leggio ed Emanuele “Noccio” Minardi hanno sfoderato grinta e disciplina portando a casa, con il punteggio di 39 a 12, un risultato che rinforza il primato in classifica._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.