RUGBY/Infrastrutture – Signori si cambia, al Selvaggio si può giocare. Una sola volta ma si può-

bloc 1

In meno di 24 ore, l’erbetta del Selvaggio diventa solida e dura tanto da poter sostenere un incontro di rugby. Uno e solo perchè importante.

Lo stadio Aldo Campo, conosciuto anche come “Selvaggio” a Ragusa

RAGUSA – Meno di 24 ore, un po’ di movimenti su stampa (vedi qui), interventi privati della più classica delle diplomazione dei contatti personali e, per magia, il fondo campo del Selvaggio, delicato come un’ostia traforata e quindi non disponibile per l’incontro Padua-vs-Nissa di domenica prossima, diventa disponibile.

Solo ieri nel pomeriggio era arrivata la risposta ufficiale del comune di Ragusa che negava l’utilizzo del Selvaggio, con le motivazioni che riportiamo qui. Oggi, retromarcia su tutta la linea. La “scusa” ufficiale per tornare sui propri passi, è un ulteriore fax di sollecito da parte del Padua in cui si mette in evidenza l’importanza della partita. Noi questo fax non lo abbiamo ma probabilmente può esserci. E così, usando questo passaggio per evitare magari di far brutta figura – prima per non avere concesso o dopo per averlo fatto – comunque domenica prossima la big/partita Padua-vs-Nissa sarà giocata al Selvaggio.

E speriamo che l’erbetta non soffra molto.

Comune di Ragusa – Autorizzazione uso stadio comunale “Aldo Campo”

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.