RUGBY/B – Padua a Benevento: si comincia.

bloc 1
Il Padua Rugby al completo
Il Padua Rugby al completo

.

Domenica inizia il campionato di serie B e il Padua Rugby Ragusa sarà impegnato a Benevento, in casa di una delle favorite per il salto di categoria.

testo meno occhipinti*

RAGUSA –  Chiusa la stagione delle amichevoli precampionato, da domenica si inizia a giocare per i cinque punti e per il Padua Rugby Ragusa quest’inizio non sarà dei più facili visto che nelle prime due giornate i ragusani si troveranno ad affrontare Benevento e Amatori Catania, cioè le squadre più accreditate per fare il salto di categoria.

Non si nasconde Franco Cioffi, l’allenatore dei sanniti: «Il nostro obiettivo è quello della pronta risalita in serie A, anche perché in campo in pratica potrò disporre dello stesso XV della scorsa stagione, eccezion fatta per i tre stranieri».

Stando così le cose, per i biancazzurri di coach Montes portare punti a casa dovrebbe equivalere alla classica mission impossible.

Il Padua andrà comunque in Campania con l’intenzione di giocarsi la partita fino in fondo.

Quella dei sanniti – dice il team manager Ciccio Schininà – è senza dubbio la squadra più quotata del girone e uscire dal “Pacevecchia” con qualche punto in saccoccia non sarà facile per nessuno. Noi andiamo lì con la voglia di fare bene e di dire che anche il piccolo Padua c’è e vuole esserci in questo campionato”.

Che squadra è il Benevento Rugby?

Lo spiega coach Cioffi: «La mia è una squadra esperta, 27/28 anni è l’età media dei giocatori. Nelle due stagioni di A ci ha allenati un tecnico australiano che ha imposto un gioco, lento e che passava spesso dai punti d’incontro, che per me snaturava quello cui siamo sempre stati abituati. Quest’anno voglio invece un gioco veloce e dinamico, che a mio parere si adatta di più alle caratteristiche dei ragazzi. Il nostro punto forte è senz’altro la mischia, che è ben strutturata tecnicamente anche se non molto grande. Ma anche i trequarti non sono male. Diciamo che abbiamo un organico compatto e di qualità».

La Fir aveva stabilito che il fischio d’inizio fosse dato alle ore 15:30 ma il Padua, per ovvi motivi (il lungo viaggio di ritorno), aveva chiesto di anticiparlo a mezzogiorno. La società sannita ha però risposto picche perché a quell’ora sullo stesso campo si dovrebbe disputare un incontro che vedrà impegnato il locale centro di formazione.

In pratica una partita di serie B, e la ragionevole richiesta della squadra ospite di rientrare in sede a un orario che permetta ai propri giocatori di dormire qualche ora prima di andare al lavoro, sono passati in secondo piano rispetto a un incontro tra squadre giovanili.

L’incontro sarà arbitrato dal signor Leonardo Masini, della sezione di Roma, e sarà raccontato in diretta testuale sulla pagina Facebook del Padua Rugby Ragusa.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.