RUGBY/B – Il Padua inciampa nel secondo tempo.

bloc 1

Un Padua dominatore nel primo tempo e sottotono nel secondo non riesce a portare a casa la vittoria. Ma la salvezza non è un miraggio perché si è vista una squadra in crescita.

3-12-2013

di meno occhipinti*

RAGUSA – Se uno dei duecento spettatori che hanno assistito oggi all’incontro Padua Ragusa-Primavera Roma avesse lasciato il Campo della Costituzione alla fine del primo tempo, sarebbe andato via con la certezza della sicura vittoria dei padroni di casa. Al contrario, se questi fosse arrivato all’inizio del secondo tempo, non avrebbe avuto dubbi sulla superiorità della squadra ospite.

Questa apparente contraddizione si spiega con il fatto che a un tempo in cui i ragusani hanno dominato l’incontro, ne è seguito un altro in cui sono stati i romani a farla da padroni.

Purtroppo per il Padua, in serie B, e sarebbe il caso che gli uomini del duo Ferrara/Iacono iniziassero a rendersene conto, nessuno ti regala nulla, e non cogliere le opportunità che gli avversari ti concedono è un lusso che alla lunga si può pagare.

Oggi lo ha pagato il Padua che, dopo aver letteralmente dominato il primo tempo portando però a casa solo due mete, nel secondo ha subito il ritorno della Primavera che, a differenza dei ragusani, è riuscita ha concretizzare tutte le occasioni che le si sono presentate, vincendo così una partita che la lancia nei piani alti della classifica, mentre i paduini in settimana dovranno riflettere sulla loro incapacità di trasformare in punti il buon gioco che spesso mettono in mostra.

Per i ragusani arriva così la settima sconfitta su otto partite e si tratta di una sconfitta che fa male perché la squadra che oggi avevano di fronte era ampiamente alla propria portata.

Ma se le prossime loro partite saranno giocate così come hanno giocato nel primo tempo, possiamo stare tranquilli che per il Padua la salvezza arriverà senza troppo patemi._

*ss ragusa

,

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.