Ridateci uno stadio: su 2, neanche uno è in buone condizioni

MODICA – Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo Sostenitori del Modica

La nostra politica é il Modica Calcio e lo abbiamo sempre gridato! Negli anni abbiamo appoggiato diversi esponenti della politica locale, solo con un unico obbiettivo: il bene del Modica Calcio!

Dall’estate dello scorso anno abbiamo sostenuto l’attuale presidente della società rossoblu che ha fatto rinascere il calcio in città e lo ha riportato nel campionato di Promozione.

Come si suol dire “date a Cesare quel che é di Cesare” , ha mantenuto tutti gli impegni presi con la tifoseria, dal ripescaggio al cambio denominazione, dalla vittoria del campionato alle maglie rossoblu, a lui vanno i nostri ringraziamenti fino ad oggi.

Ora peró basta, dallo scorso Aprile ad ora sono passati 7 mesi, nei quali ultimi 2, le fesserie si sono susseguite e il Modica si ritrova a giocare in uno stadio non aperto ai tifosi.

Restiamo del parere che una squadra che rappresenta una città dove non sia possibile seguirla non abbia motivo di esistere!

A tutto ció pure un possibile ritiro della squadra dal campionato non é da sottovalutare o meglio il passaggio di mano della presidenza qualora questa non abbia piú voglia e stimoli per andare avanti, consegnando il titolo a terze persone che potrebbero portare avanti le sorti del Modica Calcio senza trasferirlo altrove!

Visto che Modica ha 2 impianti sportivi e nessuno dei 2 é agibile, considerato che il Vincenzo Barone é affidato ad un associazione privata, resta solamente il Pietro Scollo dove il comune di Modica con in testa il sindaco e l assessore allo sport possano garantire tramite l’aiuto economico di qualche sponsor l’apertura e la messa in sicurezza dello stadio in contrada Caitina.

Donando cosi ad una città di 55.000 abitanti uno stadio aperto ai cittadini dove la domenica possano andare a sostenere il Modica con le proprie famiglie.

Nelle prossime ore, già da domani si spera che la società metta su una conferenza stampa aperta a tutti, dove siano spiegati con carte alla mano tutti questi ritardi per l’apertura del Vincenzo Barone e quali intenzioni si hanno per il prosequio del campionato.

Di certo, tutti ne sono a conoscenza, che il sabato é del tutto impossibile richiedere e avere le varie documentazioni scritte in quasi tutti gli uffici di qualsiasi genere, ci chiediamo come mai da settimane si rende pubblica la notizia delle “porte aperte” senza aver in mano tutto il necessario e inciampare ogni qual volta in queste magre figure.

A seguito di questo ci auguriamo che sindaco e assessore allo sport, quest ultima protagonista di passerelle nei vari big match tra Modica e Siracusa, una volta per tutte si interessino e facciano qualcosa di concreto per il Modica! Infine per tutti quelli che stanno godendo leggendo queste righe, mettetevi il cuore in pace, non ci metteremo da parte facilmente lasciando rappresentare la Capitale della Contea nel panorama calcistico da un’imitazione del Modica Calcio che non porta al petto il 1932 !

NOI NON PORTIAMO RANCORE SENZA INTERESSI E COMPROMESSI ! #MODICA #MERITA #UNO #STADIO

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.