PODISMO – Mini maratona sotto casa Montalbano.

bloc 1

podismo

PUNTA SECCA – Si è corsa mercoledì 13 agosto la 13^ edizione della Mini-maratona di Punta Secca in occasione degli annuali festeggiamenti per Maria SS. di Portosalvo.

Il tradizionale tracciato ricavato tra le vie della frazione marinara ragusana, resa famosa dalla fiction del commissario Montalbano, ha visto darsi battaglia più di 200 podisti di tutte le categorie d’età, dagli Under 10 fino agli over 60.

Per la batteria Amatori sulla distanza di circa 8 km e mezzo, è stata vinta dal bolognese Lorenzo Diani col crono finale di 31’21” dopo un testa a testa con Nino Nicosia “l’enfant du pay” della Uisp Santa Croce giunto staccato di una ventina di secondi.

A completare il podio il ragusano Giorgio Mirabella col crono di 31’59” poi via-via gli altri con Massimo Cassibba in 32’35” davanti a Carmelo Spata (33’45”) Salvo Gennuso (34’07”), Rosario Raniolo (34’26”), Giorgio Cavalieri (34’35”) Massimo Pluchino (35’01”).

Tra le Donne, un bis per la formidabile stakanovista aretusea Eleonora Suizzo, che tre giorni dopo il 2°posto alla Maratona “alla Filippide” di appena 42 km, ha vinto agevolmente sui 6000 metri e più del tracciato di Punta Secca col crono di 30’36”, davanti alla ragusana Concetta Di Paola (30’59”). A chiudere il podio Isabella Di Martino in 32’17”.

.

Classifica Mini Maratona Punta Secca

.

Tra gli Over 60, successo per il ragusano Mario Tumino col crono di 32’46” per completare i 6 km e qualcosa della loro batteria,, davanti ad Alfonso Parisi di Santa Croce staccato di una manciata di secondi, quindi a completare il podio il vittoriese Giovanni Caruso col tempo di 33’30 secondi.

Come da tradizione, la podistica di Maria SS di Portosalvo di Punta Secca ha dato molto spazio alle coloratissime ed affollate batterie giovanili, con moltissimi mini-podisti che si son dati battaglia nelle categorie Under 10 e categoria d’età da 11 a 15 anni.

Tra gli Under 10 maschietti sulla distanza di circa 700 metri, ha visto il trionfo di Lorenzo Allera col tempo di 2′ e 55 secondi davanti a Pietro Pluchino (3’02”), terzo Leonardo Occhipinti (3’08”).

Tra le femminucce si son messe in mostra le gemelline Bernardini, con Giulia giunta prima in 3’11”, davanti a Giulia Scrofani (3’12”) ed alla sorellina Paola Bernardini (3’17”), in una batteria che ha visto più di sessanta bambini partenti per la corsa a loro riservata.

Tra gli 11/15 anni si è avuto il successo tra i maschietti di Rocco Rescimone sui 2175 metri del percorso a loro riservato, col crono di 8′ e 34 secondi, davanti a Matteo La Rosa giunto al traguardo in 9’24”, 3° Giorgio Pluchino (9’26”).

Tra le femminucce, il successo è andato a Ilaria Salvo col crono di 10’14” su Giuditta Grasso (10’31”), terzo gradino del podio per Gaia Ferrero (10’36″9.

Anche la batteria 11-15 anni si è rivelata molto affollata con più di 40 giovani podisti partecipanti.

Ma l’edizione 2014 della mini-maratona di Punta Secca, verrà ricordata soprattutto per la dedica particolare a Lele Pluchino, un abitueè della podistica estiva ragusana, quest’anno mancato all’appello, perché tragicamente scomparso 2 mesi orsono, mentre era intento a fare jogging a Novara, città dove risiedeva per lavoro.

Il C.O. della podistica di Punta Secca, ha voluto fortemente dedicare questa prova allo sportivo prematuramente scomparso, con le magliette ufficiali date ai partecipanti con su scritto “ciao Lele” ed una targa speciale data al vincitore della prova Over 60.

Non a caso ha presenziato alle premiazioni il Sindaco di Novara, appositamente venuto nella località rivierasca iblea, assieme alle autorità del comune di Santa Croce Camerina, con un arrivederci al 2015, per una nuova edizione della Mini-Maratona di Punta Secca, dedicata alla memoria di Lele Pluchino.

Organizzazione dell’evento curata dal Comitato festeggiamenti Maria SS. di Portosalvo di punta secca con la collaborazione tecnica del Csain di Ragusa ed il prezioso supporto della Polizia Municipale di Santa Croce Camerina, i gruppi di volontariato di Protezione Civile del comune di Santa Croce Camerina, l’Avis di santa Croce camerina, e tutti quanti han reso la preziosa collaborazione per un’ottima riuscita.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.