PISCINA – A Ragusa, piscina con costo a 5 stelle.

bloc 1

Dopo che il Coni ha lasciato la gestione della piscina comunale, i costi sono coperti dal Comune. Direttamente.

.

27-1-2014
La piscina comune di Ragusa, ec Coni, ora gestita con i costi caricati sulle tasche di tutti i ragusani.

.

RAGUSA – Il Coni non è riuscito a gestire la piscina in maniera economicamente accettabile. Ed ha quindi rimesso la proprietà al proprietario, ovvero il Comune di Ragusa.

Che, libero dai conti da far tornare – i conti ed i soldi pubblici sono praticamente immateriali – ha deciso di gestirla direttamente.

Dallo scorso 7 gennaio la “eroica giunta comunale” a 5 stelle,  ha deciso di utilizzare la fiscalità generale per pagare i costi della piscina. Cioè si useranno i soldi delle tasse. Fino a nuova nuove.

Burocraticamente per bocca del vice sindaco e assessore allo sport Massimo Iannucci, l’amministrazione ha detto che “Il 31 dicembre scorso abbiamo adottato in Giunta la delibera n 548 a mezzo della quale è stato autorizzato il dirigente del Settore VII ad affidare, per il periodo gennaio-giugno 2014, i servizi complementari per il funzionamento della piscina comunale di Via Magna Grecia, tra cui rientrano l’assistenza bagnanti e la pulizia, prevedendo una spesa di € 39.000,00 oltre Iva. Ciò al fine di non creare ulteriori disservizi nei confronti dell’utenza assicurando così il normale funzionamento della struttura comunale“.

Adesso la giunta dovrebbe recuperare questi ottimistici 39.000 € ed ha stabilito le tariffe per farsi il bagno da gennaio a giugno a Ragusa.

Le tariffe definite per la fruizione della piscina comunale sono le seguenti:

  • € 5 ( per turno) per attività agonistica riservata agli allenamenti dalle ore 14,30 alle 16,30;
    .
  • € 5 ( per turno di 45 minuti) per attività agonistica riservata agli allenamenti, dalle ore 16,30 alle ore 17,45 limitatamente a tre corsie;
    .
  • € 15 euro ( per turno di 45 minuti) per attività corsistica non agonistica nella vasca grande;
    .
  • € 15 ( per turno di 45 minuti) per attività corsistica non agonistica nella vasca piccola;
    .
  • € 15 ad allenamento per attività agonistica riservata alla pallanuoto, dalle ore 21 alle 22,30 per quattro giorni a settimana;
    .
  • € 30 per le partite di pallanuoto o incontri di nuoto sincronizzato o similari;
    .
  • € 3 per attività di nuoto libero riservato a casalinghe, pensionati, disoccupati, studenti e gestanti in orario antimeridiano (carnet di 8 ingressi);
    .
  • € 5 euro per attività di nuoto, libero riservato agli utenti; per l’abbonamento di n 10 ingressi il costo è di € 40;
    .
  • € 150 per manifestazioni giornaliere non di pertinenza della F.I.N.
Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.