Passalacqua vince in campionato e respira. Mercoledi Eurocup

bloc 1

Passalacqua Ragusa 69 – Fixi Piramis Torino 57

Vanloo a canestro
Vanloo a canestro

RAGUSA – Spiragli di ottimismo nella Passalacqua Ragusa che, dopo la vittoria casalinga in Eurocup, porta a casa il risultato anche in campionato.

La discesa in campo non era iniziata per il meglio, perché Ragusa nei primi minuti era andata sotto in maniera eccessiva, ad un  2-a-10  permettendo, a quasi 5 minuti dal primo stop, il massimo vantaggio per il Torino a +10 con 4-a-14 e di finire il primo periodo a 10-a-22.

Nei tempi successi, Passalacqua riesce a cambiare passo, stringe la difesa con un paio di triple di Consolini (per lei 20 punti a fine partita) e Vanloo che portano Ragusa a -3.

Il Torino trova difficoltà a manovrare la palla, con le bianco verdi più mobili che raggiunto in massimo di vantaggio a +12 sulle torinesi. A 2,14 dalla fine, Spreafico porta Ragusa a +9 e ancora lei a 1’30” dal termine mette  una sua tripla che porta Ragusa vola a +12 fino alla vittoria finale.

Alla fine, un soddisfatto Gianni Lambruschi commenta il momento della squadra: “Giocando tre partite a settimana la cosa più semplice è recuperare la stanchezza fisica, la cosa più complicata è invece recuperare energie mentali e carica agonistica. E noi siamo partiti con una difesa troppo soft: precisa in quello che dovevamo fare, ma troppo debole, e questo ha compromesso l’inizio della partita. Ma questa volta le ragazze sono state brave, perché non si sono agitate, quindi mano a mano in difesa abbiamo fatto le stesse cose ma con una intensità diversa e questo ci ha permesso di recuperare e allungare ulteriormente. Poi dopo loro l’hanno parzialmente ripresa, e in quel momento, forse sì, è venuta fuori un po’ di stanchezza”.

Eurocup

Mercoledì Passalacqua di scena ancora in casa con il Nymburk nella terza partita del gruppo E di Eurocup. “Si tratta di una squadra strana – dice coach Lambruschi – che in casa si esprime al meglio ma che fuori casa, almeno fino ad ora, non ha avuto lo stesso spirito. Ma questo ovviamente non significa che sarà sempre così. Vediamo come recuperiamo, con Torino abbiamo giocato in sette, in futuro dobbiamo cercare di allargare le rotazioni”.


L’appuntamento di mercoledì è ancora al Palaminardi, alle ore 20,30

basketa1_classifica

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.