PAOLILLO – Torneo asfissiante, polvere rovente e assessore latitante.

bloc 1
Ottica Minauda (giallo) vs Ottica Trovato (blau/grana)
Ottica Minauda (giallo) vs Ottica Trovato (blau/grana)

.

SCICLI – Se ci potessero essere “eroi del quoitidiano”, forse una bella menzione dovrebbe farsi ai ragazzi, diciamo 200 ad occhio e croce, che stanno continuando un torneo arido e afoso, come quello del “Paolillo”.

Purtroppo né l’organizzazione né le stesse società possono far molto.

LA POLITICA

Chi latita completamente, con un assessore dall’evocativo calcistico nome di Schillaci ma in sostanza completamente assente, è l’amministrazione comunale. Schillaci sarà indaffarato a chissà-far-cosa, indifferente a questo movimento popolare di sport. Forse è troppo impegnato con il proprio lavoro che lo trattiene 3/4 giorni a Catania e dedica a Scicli quel che gli rimane riuscendo a fare quel che si vede: un campo Scapellato arido come il deserto, volgarmente pieno di erbacce, senza seria guardania, senza manutenzione minima, con un muro caduto come ai tempi di guerra, con un polivalente in mano a non si sa chi, a ditte nere e predatrici. Con infrastrutture deficitarie, bandi di gara inutili, rischi per campionati, società che chiedono appuntamenti e rimbalzano.

Il tutto nell’indifferenza generale di chi, si dice, sia a far da amministratore. Forse è meglio ed è ora che questo assessore si dimetta, lasci questo ruolo che non è probabilmente di suo gradimento e, se può e vuole, si dedichi ad altro. Non necessariamente di amministrazione pubblica.

.

Polvere originale marca "Scapellato" by amministrazione Susino e assessore Schillaci
“Pruvulazzu” originale marca “Scapellato” by amministrazione Susino e assessore Schillaci

.

IL GIOCO

Sul campo, quell’indecente campo polveroso in cui è impossibile innaffiare perchè l’amministrazione è indifferente e menefreghista, il torneo prosegue a fatica. 38/40° C di calore e gioco, su un campo non innaffiato che solleva tonnellate di polvere, in un campo che non si può usare di sera perchè l’illuminazione non funziona sono una sofferenza.

Eppure il Paolillo potrebbe cominiciare a dare i primi segnali di forte competizione.

Un paio di interessanti partite si sono svolte nella scorsa tornata.

Ottica Minauda 0 – Ottica Trovato 1

Il derby delle ottiche, tra la Ottica Minauda e la Ottica Trovato ha visto la vittoria della Ottica Trovato con un gol del “figlio prodigo” Danilo Floridia rientrato tra le fila della squadra di mr Mormina dopo un tentativo di evasione. La partita è stata combattutissima, senza tentennamenti né dall’una né dall’altra parte, con assalti e spinte in avanti potenti da parte delle due squadre.

Una spinta che ha portato la Ottica Trovato prima a beccare una traversa (video) e poi la Ottica Minauda a rispondere con un palo beccato grazie ad un aiutino di piede del portiere della OT, Giovanni Parisi.

Un pareggio che sarebbe stato strettissimo proprio alla OT che voleva assolutamente vincere per andare in vantaggio ma che forse era anche risultato equilibrato.

Ed invece, per un errore di fraseggio in difesa, proprio nell’area della OM, Danilo Floridia ha rubato palla, ha sostenuto un pesante attacco da dietro ed ha segnato. Un gol che ha calamitato la panchina dell’OT in mezzo al campo, festeggiando Floridia per il gol e, allo stesso tempo, sotterrando i rancori per la faccenda del cambio di società.

.

.VIDEO CON MUSICA | regolare l’audio

.

Mondo Verde 1 – San Bartolomeo 2

Altro “matchione” quello tra Mondo Verde e San Bartolomeo con la Mondo Verde che, come leziosamente dicono dallo spogliatoio, “ha finalmente perso“. Panchine corte, nelle due squadre.

Ma record è per il SanBa, scesa in campo in 8, diventando pian piano prima 9 e poi 10 all’arrivo dei vari giocatori. Una partita virtualmente impossibile per il San Bartolomeo che non solo era a panchina super corta ma ha fatto entrare in campo le riserve. Ed invece, sempre per la teoria del “pallone che è tondo”, la SanBa ha vinto 2-a-1.

Dopo il vantaggio di Mondo Verde con gol del ragusano Giorgio Pisana che diretto dalla media distanza ha trafitto il portiere della SanBa, Memmo Burletti che non ha ben trattenuto, il pareggio è venuto nel secondo tempo.

Forse più in forma atleticamente, la San Bartolomeo ha pressato fino a trovare il gol del pareggio con Alessandro Verdirame con un tiro teso sotto la traversa.

Con Mondo Verde che rimane in 10 per l’acciacco anche tra le fila della squadra del manger/mister Stefano Alfieri, la beffa del 2-a-1 per il SanBa grazie ad un autogol Adriano Arrabito che inganna il portiere in uscita a raccogliere una palla in area.

Delusione ovviamente tra le fila della Mondo Verde che ambisce anche a vincere il torneo.

Ed in tema di vincitori, è ormai ufficiale che la San Bartolomeo ha rinunciato alla trasferta di Cesenatico per le fasi nazionali Csen. Tra viaggi, soggiorni e spese varie, i conti non tornano ed anche con un contributo dello Csen provinciale, la cifra è impegnativa. Una delusione ma purtroppo per le squadre siciliane, le trasferte, sono una mazzata impressionante per i bilanci societari.

.

Il gol di Danilo Floridia
Il gol di Danilo Floridia

.

.

Cartia Plant 1 – Padre Pio 3

Se Santa Maria La Nova vs G&B Mormina è finita sullo 0-a-0, perde di brutto la Cartia Plant contro la Padre Pio per 3-a-1. Tutt’e due le squadre sono scese in campo con gli 11 giocatori regolamentari (che è ormai “notizia”) con la Padre Pio praticamente al completissimo tanto che mr Piero Falla ha potuto fare, pare, ben 9 sostituzioni.

Una tattica che ha pagato con i 3 gol messi in rete da Mirko Dantoni nel primo tempo, Enrico Falla e Angelo Scifo nel secondo.

Gioco difficile per la Cartia, che si trova ad un non usuale 7° posto e che ha dovuto fare i conti con alcune assenze per infortunio, due ulteriori infortunati nella stessa partita di sabato con Gianni Borrometi e Giambattista Puzzo fuori ma che deve mettere in contro un rigore sbagliato, o meglio, parato dal portiere della Padre Pio, Stefano Giurdanella.

Per la Cartia Plant, per dare quel gol di soddisfazione al patron, Salvatore Cartia, ci ha pensato Giuseppe Barbera.

.

Tiche T27 4 – All Termic/Acif Servizi 1

Partita facile, a quanto pare, per Tonino Gambuzza & Soci contro la Acif Servizi/All Termic, squadra ancora fuori bilancio (nel senso che è sbilanciata), un po’ sfilacciata e decisamente vociante in campo.

Tiche sempre più ridotta all’osso, minimo indispensabile in campo, infortunati a carico ed il nuovo “vecchio” arrivato, Enzo Ruta classe 1964, attaccante, che si infortuna al debutto e con Turi Iacono che va fuori nel secondo tempo. Va meglio con l’altro nuovo arrivato, il classe ’91 Enrico Modica che segna uno dei gol.

La AT/AS passa in vantaggio al 20° del primo tempo fin quando viene riagguantata al pareggio al 30° da un gol di Valerio Nigro (1-a-1), doppietta di Enrico Modica (1-a-3) e chiusura dei balli con Santo Città (1-a-4) che segna su rigore per atterramento di Andrea Miceli.

Qualche velata protesta per la conduzione arbitrale, come ad esempio per un plateale fallo di mano in area a cura della All Termic non rilevato dall’arbitro. Ma se non lo ha visto, non lo ha visto.

Notizie extra torneo, abbiamo saputo che Santo Città dirà addio a questi tornei a fine Paolillo. Dalla Capitaneria di Porto è passato all’Amministrazione del Ministero degli Interni, ovvero alla Polizia di Stato e dovrà partire verso Ottobre per il corso di formazione.

.

TORNEO ACCORCIATO

Per evitare un prolungamento del torneo sotto questo sole cocente, l’organizzazione Gnais in una riunione con i rappresentanti delle squadre, ha deciso di far giocare una partita in notturna – proprio in notturna perchè manca l’illuminazione – con gare infrasettimanali ed orari a partire dalle 18:45.

In tal modo, tranne emergenze varie, tra il 19 ed il 20 luglio sono previste le semifinali. Non tutti pare siano stati d’accordo, magari con validi ragionamenti tra cui gli impegni lavorativi di molti ragazzi che si prolungano ben oltre le 18:45. Ma ormai viviamo in un mondo che è stato definito “liquido” e che è certamente sfilacciato dove molte cose dovranno cambiare perchè sono drasticamente cambiare le abitudini e gli stili di vita, lavoro in primis.

Comunque, qui di seguito il nuovo calendario a valere proprio da oggi, 7 luglio.

..

CALENDARIO SETTIMA GIORNATA

  • LUNEDI 7 LUGLIO 0RE 18,45 SANTA MAIA LA NOVA / CARTIA PLANT
  • MARTEDI 8 LUGLIO ORE 18,45 GIANNI E BART. MORMINA/ MONDO VERDE
  • MERCOLEDI 9 LUGLIO 0RE 18,45 SAN BARTOLOMEO C. / ALL TERMIC-ACIF SERV.
  • GIOVEDI 10 LUGLIO ORE 18,45 OTTICA MINAUDA / PADRE PIO
  • VENERDI 11 LUGLIO ORE 18,45 TICKET 27 / OTTICA TROVATO

CALENDARIO OTTAVA GIORNATA

SABATO 12 LUGLIO

  • ORE 16,00 CARTIA PLANT / OTTICA MINAUDA
  • ORE 17,15 ALL TERMIC /ACIF SERV. / GIANNI E BART. MORMINA
  • ORE 18,30 MONDO VERDE / SANTA MARIA LA NOVA

DOMENICA 13 LUGLIO

  • ORE 8,30 OTTICA TROVATO / SAN BARTOLOMEO
  • ORE 9,50 PADRE PIO / TICKET 27

CALENDARIO NONA GIORNATA

  • LUNEDI 14 LUGLIO 0RE 18,45 CARTIA PLANT / MONDO VERDEMARTEDI 15 LUGLIO ORE 18,45 OTTICA MINAUDA / TICKET 27
  • MERCOLEDI 16 LUGLIO 0RE 18,45 SAN BARTOLOMEO / PADRE PIO
  • GIOVEDI 17 LUGLIO ORE 18,45 ALL TERMIC ACIF/ SANTA MARIA LA NOVA
  • VENERDI 18 LUGLIO ORE 18,45 GIANNI E BART. MORMINA/OTTICA TROVATO

N.B. LA NONA GIORNATA DI CAMPIONATO POTREBBE SUBIRE DELLE VARIAZIONI, LE SQUADRE SARANNO AVVISATE IN TEMPO UTILE.-

.

ACCEDONO ALLA II FASE DEL TORNEO LE PRIME 8 CLASSIFICATE. VENGONO ESCLUSE LE ULTIME DUE.

 

II FASE QUARTI DI FINALE

 

  • 1 CLASSIFICATA CONTRO 8 CLASSIFICATA
  • 2 CLASSIFICATA CONTRO 7 CLASSIFICATA
  • 3 CLASSIFICATA CONTRO 6 CLASSIFICATA
  • 4 CLASSIFICATA CONTRO 5 CLASSIFICATA

SEMIFINALI

 

  • VINCENTE 1 / 8 CONTRO VINCENTE 4 / 5
  • VINCENTE 2 / 7 CONTRO VINCENTE 3 / 6

 

LE GARE DEI QUARTI DI FINALE SI DISPUTERRANNO PRESUMIBILMENTE GIORNO 19 E 20 LUGLIO 2014.-

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.