PALLAMANO/A2 – Scicli: una vittoria tira l’altra.

bloc 1

Terza vittoria consecutiva per lo Scicli Sport Club che vince fuori casa contro il Palermo. Prossimo il big match in casa contro la capolista Vini Alcamo.

Kelona Palermo 29 – Scicli Sport Club 33

Scicli Sport Club
Scicli Sport Club

PALERMO – Arriva la terza vittoria consecutiva per gli sciclitani conquistata sul campo del Kelona Palermo in una gara molto fisica e vivace ma che segna una sorta di “resurrezione” della squadra iblea che riesce a ritrovare concentrazione e gioco.

L’avvio del match è lento e compassato nei primi minuti di gara, con diversi errori nelle conclusioni a rete per entrambe le formazioni ma che lascia spazio al Kelona, nei primi minuti, di staccarsi dagli sciclitani con +3 gol,

Un impegnativo momento di difficoltà per gli sciclitani che restano aggrappati alla gara grazie alle parate di Iacono continuando però a subire la manovra offensiva del duo Saglianbene/Aragona ed a sbagliare quasi tutte le conclusioni a rete portandosi a 8-a-7 in favore dei padroni di casa alla metà del primo tempo.

Il parziale alla fine della prima frazione di gara è di 17-a-15 in favore del Kelona.

Nella ripresa mossa vincente del tecnico aretuseo Cuzzupè che cambia lo schema difensivo dello Scicli passando dal 5-1 alla difesa 6-0. Una intuizione che rende la vita difficile ai palermitani, non più capaci di trovare spazi in attacco; Savarese & Co. ritrovano la compattezza difensiva ritrovando anche la concretezza in attacco portando il parziale sul 17-a-21.

Fino alla metà della ripresa, la gara prosegue con gli sciclitani che gestiscono le reti di vantaggio. I padroni di casa, a loro volta, cambiano le carte in tavola e vanno in difesa con tre marcature a uomo, ipotesi di gioco che lo Scicli aveva analizzato in settimana e preso le giuste contro-misure capaci di far andare avanti la squadra per 28 gol contro 21 fino a risultato finale di 29-a-33 per lo Scicli.

Soddisfatti gli sciclitani, forse un po’ meno i palermitani.

Una gara tutto sommato gradevole – ha detto come commento il mr Aragona – che ha visto vincere chi ha sbagliato meno. Rimane il rammarico di non essere stati al completo ma in un campionato ci sta trovarsi in emergenza e la forza di una squadra sta proprio nel riuscire a tamponare quest’emergenza. Un bravo a tutti i miei ragazzi che hanno dato lil massimo, ma bisogna lavorare ancora molto“.

I tre punti in classifica, permettono allo Scicli di restare incollato alle prime anche se il “brutto” deve ancora venire perchè domenica prossima – 8 dicembre – la prova delle prove, ovvero l’ospitare in casa i leader della classifica, i Vini Alcamo. Sperando che non si bevano gli sciclitani.

.Tabellino.

  • KELONA Palermo: Passarello G. – Geloso D. – Lo Re G. – D’Arpa D. (2) – Nuccio C. – Provenzano C. – Saglinbene V. (9) – Aragona A. (5) – Mazzola A. – Saitta G. (1) – Aragona F. (10) – Bruno F. (2) – Mattaliano G. – Puglisi C. – Allenatore: Ignazio ARAGONA

  • SCICLI S.C. : Iacono F. – Stornello A. – Savarese R. (2) – Ballaera D. (2) – Carnemolla D. (4) – Donzella R. (1) – Ficili C. – Buscema S. – Parisi Assenza E. – Raimondo M. (5) – Russo S. (10) – Calvo D. – Marino G. (9) – Allenatore: Andrea CUZZUPE’

  • Ammoniti: Saglinbene, Aragona A. e Aragona F. (Kelona); Carnemolla, Raimondo e Savarese (Scicli).

  • Arbitri: Vizzini A. e Guttadauro E.
Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.