Pallamano: Ruesia e Scicli nuovamente in campo. E giovani talenti crescono

bloc 1

Pallamano Serie B M.le

.

Riprende il campionato di B di pallamano con la Ruesia capolista che ospita il Palermo mentre lo Scicli Sport attende il Siracusa. Ed intanto nuovi talenti iblei crescono, chiesti in prestito da importanti società

.

RAGUSA – Pallamano di nuovo in campo per la ripresa del proprio campionato. E la “B” iblea vede Rausia Ragusa e Agriblù Scicli rimettere scarpette e completino per inseguire il proprio sogno.

La Reusia, solida capolista, avrà come sfidante il fanalino di coda, il Villaurea Palermo. Una sfida che dovrebbe essere facile-facile, anche se per scaramanzia, probabilmente, il Ragusa cerca di non lasciare nulla al caso. “Non è detto che quella di domani pomeriggio, per la Pallamano Ragusa, sarà soltanto una passeggiata” dice mister Scalone, ricordando che gli incontri testa-coda potrebbero essere di difficile previsione. Certo, la statistica è a favore netta dei ragusani che hanno 7 vittore su 9 gare con un pareggio ed una sconfitta. Ma, visto che la palla è tonda, non si sa mai.

Vivaio Scicli Sport

A Scicli, invece, scontro casalingo (Sabato 9 gennaio ore 19) contro l’Albatro Siracusa, un team che proviene dal grande vivaio dell’handball siracusano. “Una squadra di in crescita – dice il presidente Parisi dello Scicli – composta da giovani ma che cresce di partita in partita e quindi per noi da non sottovalutare“.

Lo Scicli scenderà in campo con un uomo in meno, perchè il barbuto Gabriele Grimaldi è stato “prestato” all’Aenna di A1, una esperienza di campionato maggiore importante per la crescita del pivot sciclitano. Il prestito è fino al 30 giugno.

.

La giovane Maia Inì
La giovane Maia Inì

.

Ed in tema di prestiti, altra soddisfazione in casa Scicli Sport perchè la giovanissima Maia Inì è stata chiesta dall’Albatro Siracusa per disputare il campionato di Under16. Maia, che gioca nel ruolo di centrale, è stata richiesta dalla società siracusa che ne ha visto le ottime potenzialità. Basti pensare che Maia è classe 2004 (14 Aprile) ha quindi solo 11 anni ma ha già un livello tecnico e sportivo che la mette in grado di scendere in campo con gli Under 16. Segno, anche, che il lavoro con il vivaio fatto dalla società sciclitana, va nella direzione giusta.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.