PALLAMANO – Il Leaderbet coach è Gianni Attaniasio, from Ireland.

bloc 1
Gianni Attanasio, neo atteso coach della Leaderbet Scicli.
Gianni Attanasio, neo atteso coach della Leaderbet Scicli.

SCICLI – Si avvia alla conclusione il puzzle di questa parte di mercato per la Leaderbet Scicli, dopo una settimana di notizie che si sono rincorse.

Alla fine, svelato il nome del neo mister che va a sostituire Natalino Portelli, incaricato del ruolo di coach un paio di settimane fa e poi, in accordo con la società, dimessosi.

Nella panchina Leaderbet va allora Gianni Attanasio un coach, come avevamo anticipato, con un ampio spessore di esperienza  anche internazionale.

Siamo estremamente soddisfatti di aver concluso questa importante trattativa – ha detto Enrico Parisi Assenza, direttore generale oltre che giocatore del team. C’era bisogno di dare un segnale forte alla squadra ed ai nostri tifosi. Attanasio sia da giocatore che da allenatore può vantare un’esperienza nazionale ed internazionale di primissimo livello e di certo questo non può che essere un valore aggiunto che senz’altro rilancia ancor più il nostro progetto“.

Attanasio conosce molto bene molti dei ragazzi della Leaderbet Scicli e questo lo mette nella condizione di poter avere un certo vantaggio a circa un mese dall’avvio del campionato.

In arrivo proprio dall’Irlanda, il coach sarà a Scicli l’8 Settembre prossimo, in tempo per partecipare all’impegnativo programma di allenamento che già i ragazzi della Leaderbet cominceranno comunque la prossima settimana.

STRANIERO SI, STRANIERO NO

Se è vero che nelle mire della società rimane la ricerca di uno straniero, è anche vero che la squadra sembra essere arrivata ad un livello piuttosto alto e l’innesto di Attanasio, almeno a giudicare dal cv, non può che andare fortemente nella direzione della A1, che non è l’Autostrada del Sole ma proprio la ricerca della qualificazione nella massima serie.

Certo, è ancora più che presto per pensare alla fine di un campionato che deve ancora iniziare. Ma è ovvio che la programmazione per il raggiungimento di certi risultati, deve farsi con molto anticipo. Ed è evidente che la Leaderbet ci sta provando con impegno certosino.

Il rischio, a dire il vero, è che ora questa tensione e questa “motivazione di settembre” possa svanire col tempo e che non riesca a rimanere tale per il passare degli 8 mesi di calendario. Un gruppo riesce a dare il meglio quando è guidato, oltre che da un bravo coach, anche da una profonda armonia e da obiettivi comuni definiti tra tutti. Un percorso che pretende che gli impegni presi da ciascuno, siano rispettati e garantiti. Compito a cui devono dedicarsi tutti, ciascuno per la propria parte e competenza.

.

Enrico Parisi Assenza in una tipica espressione da presidente: pensare quello che deve fare.
Enrico Parisi Assenza in una tipica espressione da presidente: pensare quello che deve fare.

.

In ultimo, un variazione al regolamento della FIGH porterà, secondo noi, ad una modifica statutaria nella ASD Scicli Sport Club.

Perchè  la circolare nr 19/2014 ha modificato il regolamento permettendo, adesso, che la figura del presidente, vice presidente e dirigente di società possa anche essere ricoperta da un giocatore.

Una variazione che potrebbe portare, sempre secondo noi, al passaggio formale nel ruolo di presidente di Enrico Parisi Assenza che ha sostanzialmente e puntigliosamente ricoperto questo ruolo fondamentale per una società sportiva, pur senza il formale incarico.

L’Attanasio CV

In campo, Gianni Attanasio, è sceso nel 1977 con la Dinamic Club Siracusa, poi diventata Ortigia Siracusa diventando campione d’Italia (A1) nel 87, 88 e 89; cice campione d’Italia nel 1993 e vincitore della Coppa Italia nella stagione 96/97.

Come squadre, ha militato nel Rosolini in A1 e A2, Libertas Mascalucia A2, Cologne A2, Vigili del Fuoco Siracusa per la promozione in A2.

Dal 2001 in Irlanda per motivi di lavoro, è stato inserito nella First League Irlandese diventando Campione Nazionale nel 2001 con il Dublin City University essendo il miglior realizzatore della Lega.

Nel 2002 è stato vice Campione Nazionale con il Lughnasa e miglior realizzatore della Lega. Nel 2003, vice Campione Nazionale con il Degda H.C. e miglior realizzatore della Lega.

Ha partecipato a diversi tornei nazionali ed internazionali tra cui il Trofeo Federale, Trofeo Italia, Trofeo Mare Nostrum, Coppa Interamina, Coppa E.H.F. (Europen Handball Federation), Ehf Challenge Cup.

Da allenatore, ha anche esperienze a cominciare dall’HC Rosolini dove ha portato la squadra in A2 e play off.

In Irlanda è stato coach del Dagda, Astra HC maschile e femminile, vincendo i rispettivi campionati. Con l‘Astra HC ha partecipato all’E.H.F. Challenge Cup a Prilep in Macedonia.

Ha infine allenato la nazionale maschile irlandese partecipando all’E.H.F. Challenge Trophy a Riga in Lettonia e quindi la Nazionale femminile Irlandese.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.