Padua U18 vince, ma troppi infortuni nel suo roster

L’Under18 del Padua batte i pari età delle Aquile del Tirreno e aggiunge così altri 5 punti alla propria classifica, ma gli infortuni rischiano di pesare nel prosieguo del campionato.

Aquile del Tirreno 14 – Padua 66

di federica tribastone*

Karol Pluchino
Karol Pluchino

MILAZZO – Domenica il Padua Under18 ha incontrato, al Fussazzo di Milazzo, i pari età delle Aquile del Tirreno, una squadra che fino a quel momento aveva perso solo con la Fiamma Cibali, e che per questo si presentava come un ostacolo difficile da superare. Ma i paduini si sono ben difesi, hanno corretto al volo i loro difetti e, nonostante i due infortuni, hanno fatto loro l’incontro con un rotondo 14 a 66, lasciando ben poco agli avversari.

Già al 7° i ragusani passano in vantaggio con una bella meta di Alberto Licitra. 0 a 5.

Quattro minuti dopo, con un calcio a seguire per se stesso, Damiano Dimartino supera la linea difensiva rossoblù e si invola in meta. 5 a 12.

I padroni di casa non ci stanno, si scuotono e al 15° vanno in meta. 7 a 12.

Al 22° una tegola si abbatte sul Padua: durante un’azione di gioco la caviglia di Lorenzo Dimartino cede e per lo sfortunato pilone biancazzurro la stagione è bella che finita.

L’infortunio del proprio compagno prima getta nel panico i paduini, poi li porta a reagire nel modo che sanno: giocando con rabbia agonistica per battere gli avversari e dedicare la vittoria allo sfortunato compagno. Nel giro di 10 minuti arrivano quattro mete: tre le segna Leonardo Chessari, una Daniele Antoci. Il primo tempo si chiude sul 7 a 40 e la partita sembra non avere più storia.

Secondo tempo

La ripresa inizia com’è finita la prima frazione di gioco. La seconda meta di giornata di Antoci porta il risultato sul 7 a 47.

Ma ai ragazzi di coach Gurrieri non basta ancora. Nei trenta restanti minuti ci sono le mete di Karol Pluchino, Leonardo Chessari e Teseo Vona. In mezzo c’è la seconda marcatura per le Aquile. Sul 14 a 66 l’arbitro decreta la fine.

Nonostante tutto sono contento per come abbiamo giocato – ha detto a fine partita coach Gurrieri. E per come i ragazzi hanno reagito all’infortunio del loro compagno. È stata una partita strana e dura, adesso dovremo fare i conti con le assenze che potrebbero compromettere il prosieguo della stagione”.


Adesso il campionato si ferma per due settimane. Alla ripresa i paduini saranno impegnati sul campo della Fiamma Cibali.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.