Ottima vittoria del Città di Ragusa contro il Città di Catania

bloc 1

Poker del Città di Ragusa che sconfigge per 5-a-1 il Città di Catania confermando il primo posto in classifica. Mercoledì, Coppa.

Città di Ragusa 5 – Città di Catania 1

RAGUSA – E’ stato un monologo azzurro. Anche quando è sembrato che i padroni di casa si fossero rilassati (con Vadalà che aveva temporaneamente fissato il risultato sul 2-1 dimezzando lo svantaggio per gli ospiti), l’undici allenato da Calogero La Vaccara non ha mai perso la presa. Come testimoniano i rimanenti tre gol realizzati uno alla fine del primo tempo e gli altri due nella ripresa.

Il Città di Ragusa, insomma, si conferma capolista solitaria del girone D del campionato di Promozione e si prepara al difficile match di mercoledì sul campo delle Aquile Calatine a Caltagirone, gara valida per l’andata degli ottavi di Coppa Italia.

Un Vicari travolgente ha voluto mettere in luce tutte le proprie capacità, realizzando una tripletta di pregevole fattura, mentre le altre reti sono state realizzate una da Gaspare Pellegrino e l’altra da Nicola Arena.

Una bella prova dell’intero collettivo – sottolinea il tecnico La Vaccaranon c’è davvero nulla da dire. Certo, il Città di Catania a un certo punto è stato arrendevole. E noi ne abbiamo approfittato. Ma mai distrarsi. Perché quando eravamo sul 2-0 un momento di disattenzione difensiva avrebbe potuto costarci più caro del previsto se ci fossimo trovati dinanzi a una squadra con un piglio differente. Per fortuna, poi, abbiamo rimesso la partita lungo i binari che volevamo. E tutto è andato per il meglio”.

Coppa Italia

Ora prossimo impegno è la Coppa Italia con lo scontro con le Aquila Calatine. “Dovremo dosare le forze dal primo all’ultimo minuto e cercare di gestire con la massima oculatezza queste fasi così complesse della stagione – dice il ds Vitale. Dobbiamo anche ringraziare il nostro pubblico perché ci continua a fare sentire come sempre la propria vicinanza. Il tifo è importante. Cercheremo di non deludere i nostri sostenitori. Ci impegneremo sino allo spasimo per potere raggiungere obiettivi importanti”.


Città di Ragusa: Taranto, Baglieri (dal 20’ 2t Suizzo), Buscema, Vindigni, Scribano, Ambrogio, Bonarrigo (26’st Andolina), Pellegrino, D. Arena, N. Arena, Vicari (26’st Vitale)

Città di Catania: Falletta D., Falletta A., Alì (dal 13’ 2t Abdoulaye), Murabito (dal 19’ 2t Arrabito), Lazzara, Bonaventura, D´Urso, Vadalà, Romano, Garozzo, Gallo. All. Platania

Arbitro: Matarazzo di Siracusa

Reti: 8’ e 18’ pt Vicari, 25’pt Vadalà, 38’pt Pellegrino, 12’st Vicari, 23’ N. Arena

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.