Nel derby ibleo, lo Scicli Sport batte il Crazy Handball Ragusa.

bloc 1

Pallamano | Serie B – 7^ Giornata

Lo Scicli Sport Club riesce nell’impresa di battere la capolista Ragusa. Partita molto equilibrata ma ottima difesa sciclitana. La classifica è ora affollata in alto.

Agriblù Scicli 18 – HC Reusia 16

.

SCICLI – Se una missione era, “missione riuscita” per lo Scicli Sport Club che nella 7^ giornata di andata del campionato di B, ha battuto la prima della classe, l’HC Ragusa, per 18-a-16, alla fine di due tempi tiratissimi in cui lo scarto è stato quasi sempre solo di un gol.

.

Martino potentemente in rete. A lui il titolo di capocannoniere con 8 gol
Martino (nr 99) potentemente in rete. A lui il titolo di capocannoniere con 8 gol

.

Una bella partita, sostenuta nel ritmo per tutt’e due i tempi, giocata con molta energia ma molto corretta in campo, senza eccessi né dall’una che dall’altra parte. Purtroppo non onorata dal pubblico che ci si poteva aspettare più numeroso, essendo un derby ad alto coinvolgimento emotivo.

L’avvio è in stile “doccia gelata”, perchè ad aprire le marcature è stato il Ragusa, con Girasa che a 30″ dall’inzio, va in rete per lo 0-a-1. Ma lo smarrimento dello Scicli è questione di qualche secondo e difatti, nei 30″ successivi, l’affondo porta la squadra di casa a pareggiare con Greco.

E questo “ping-pong” di gol è la cifra di tutta la partita, con al 23° il sorpasso del Ragusa che si porta sul 7-a-8, vantaggio che però non recupererà più.

Il primo tempo infatti si conclude con il rientro dello Scicli nella parte alta del tabellone segnapunti che segna 10-a-9.

Secondo tempo

Nel secondo tempo, l’equilibrio in campo è tale che per i primi 7′ di gioco, nessuna delle due squadre va in rete. Ed è sempre nel secondo tempo il massimo distacco raggiunto in termini di gol con lo Scicli che va a 14 lasciando il Ragusa a 9.

.

Iacono trapassato dal gol fatto dal portiere del Ragusa, Anzaldo, che lo infilato con un tiro sparato dall'altra parte del campo
Iacono trapassato dal gol fatto dal portiere del Ragusa, Anzaldo, che lo infilato con un tiro sparato dall’altra parte del campo

.

Al 19°, spettacolare tiro del portiere del Ragusa, Javier Anzaldo – certamente il migliore tra i suoi – che dalla sua porta infilza Franco Iacono, portiere dello Scicli, che era eccessivamente fuori dalla sua area di competenza. Un gol questo che, nel mondo della pallamano è un sberleffo ed un’onta, che Iacono ha “pagato” a fine partita inginocchiandosi scherzosamente a centro campo e chiedendo scusa. Bellissimo però il gol di Javier che ha passato tutto il campo con un tiro balistico perfetto che ha sorpreso tutti.

PhotoAlbum

A fine partita, meritatissimo posto di capo cannoniere della partita e, probabilmente, dell’interno campionato per Antonino “Van Damme” Martino che ha scaricato con potenza 8 gol, primo assoluto seguito dai “miseri” 3 gol a testa di Garofalo, Greco e Ballaera (Scicli) e Malfitano, Girasa, Savarese per il Ragusa. A completare la classifica dei segnatori, 2 gol vanno a Noto, Ottaviano e Criscione (Ragusa) e 1 a Ficili (Scicli) e Anzaldo (portiere, Ragusa).

.

Javier Anzaldo, di origini brasiliane e baluardo sicuro nella difesa, non impenetrabile, del Ragusa.
Javier Anzaldo, di origini brasiliane e baluardo sicuro nella difesa, non impenetrabile, del Ragusa.

.

Classifica corta e nuove idee

Con questa vittoria, lo Scicli lascia il ruolo di cenerentola del campionato, da ex squadra di A, e si abbarbica alla vetta, adesso proprio a pari punti (16) con il Reusia.

Vittoria che, peraltro, fa nascere nuovi obiettivi. “Abbiamo vinto grazie al nostro affiatamento e ad un’ottima difesa – dice coach Ammatuna. E questa vittoria ci ha anche fatto capire i nostri mezzi che non sono secondi a nessuno“.

Un discorso indiretto, forse, per dire che adesso lo Scicli punta al vertice ed alla vittoria di campionato?

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.