MOTO – Cross su spiaggia a Donnalucata per una tappa ufficiale F.M.I. (video)

bloc 1

Buona organizzazione ma scarsa affluenza di piloti alla tappa iblea del beachcross, il motocross da spiaggia. Una sovrapposizione di date di campionato che non ha del tutto ripagato dei grossi sforzi fatti dall’organizzazione del MotoClub Scicli.

DONNALUCATA (Scicli) – Grande caldo, quasi 30° C ed umidità al 69%, per la prima prova ufficiale FMI di motocross su spiaggia, prima tappa ragusana di specialità e collegata al secondo trofeo “Paolo Ferro”.

Non tanti i corridori arrivati, solo 25, e troppo pochi per una tappa nazionale di calendario. “E’ stata colpa delle federazione – ci dicono della macchina organizzativa – che ha indicato questa data del 28 aprile quando nelle marche c’era una gara di cross più importante che ha attirato più piloti”.

Ma non per questo la spiaggia di Donnalucata è venuta meno al suo dovere, proponendosi come superbo anfiteatro per la competizione. Il pubblico ha potuto assistere quasi a 360° alle performance dei piloti, scegliendo o il lungomare, o il braccio di porto come zona da cui assistere.

Le diverse manche per le diverse categoria, dalle “piccole” 125 alle 250cc. Moto più grosse non sarebbero adatte a questi fondi, perchè troppo pesanti e potenti, capaci solo di scavare enormi solchi sulla spiaggia.

A coordinare il tutto, il MotoClub Scicli presieduto da Gianni Musimeci che è alla sua seconda prova come beach cross. “Il primo memorial  (vedi) – ha detto Gianni è stata una specie di prova generale per questa gara di calendario che ci ha affidato la FMI“.

Una prova superata, che probabilmente avrà anche altre esperienze. “Per adesso – dice Musumeci – comunque ci fermeremo e per i progetti futuri ci stiamo pensando”.

Buono il giudizio sul percorso anche se qualcuno ha avanzato la critica di come fosse un tracciato con troppi rettilinei e pochi salti. “Forse – dice Musumeci – è il giudizio di qualche pilota calabrese, perchè dalle loro parti sono abituati a della sabbia più grossa che permette diverse evoluzioni. La nostra è invece molto fine e richiede più abilità. In ogni caso – conclude Musumeci – la pista è stata tracciata ed omologata sotto egida delle FMI e di un suo delegato che è venuto fin Donnalucata per tale operazione“.

La gara più entusiasmante è stata la finale, quel supercampionato in cui, normalemente, competono i migliori dei diversi gruppi. In questo caso, essendo il totale dei piloti in numero ridotto, la supercoppa è stata praticamente percorsa da tutti, con un maggior spettacolo – e rombo di motori – per tutti._

Video ed Intervista


Classifica Finale Ufficiale

Categoria Amatoriale MX1:

  1. Giovanni Alì
  2. Emanuele Misuraca
  3. Vincenzo Spirli

Categoria Amatoriale MX2:

  1.  Mattia Ricca
  2.  Alfonso Torchia

 Categoria 125:

  1.  Andrea Conigliaro
  2.  Adriano Vinciguerra

 Categoria MX2:

  1.  Vincenzo Campisi
  2.  Andrea Giglio
  3.  Salvatore Vara

Categoria MX1:

  1.  Giuseppe Greco
  2.  Francesco Migliorisi
  3.  Marco Mandarà

 Supercampioni

  1. Giuseppe Greco
  2. Marco Mandarà
  3. Vincenzo Campisi
  4. Francesco Migliorisi
  5. Vincenzo Scala
  6. Salvatore Vara
  7. Giuseppe Cicciarella
  8. Simone Camilleri
  9. Adriano Vinciguerra
Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.