MINIOLIMPIADE – A Ragusa per copiare i grandi campioni.

bloc 1

Giornata di olimpiadi sui generis a Ragusa che in occasione della festa di san Giuseppe prova ad imitare lo spettacolo a cinque cerchi. Ma un atleta olimpico, medaglia d’oro, ci sarà sul serio.

testo di elio sortino

RAGUSA – Domenica 10 marzo al City di Villa Margherita, si darà ufficialmente il via al programma ricreativo della Festa di San Giuseppe alla Parrocchia dell SS.Salvatore, con la disputa delle prime prove la 1^ Mini-Olimpiade di San Giuseppe, e toccherà al Torneo di Tiro con l’arco aprire le danze, dalle ore 9.00, nell’ampio prato sottostante la verde location ragusana.

Nel pomeriggio poi sarà la volta del Torneo di bocce, (nella versione campestre della petanque),a concludere questa prima giornata ragusana per così dire “A cinque cerchi”, con la simpatica iniziativa ricreativa organizzata dal Comitato Festeggiamenti San Giuseppe, con lo sportivissimo parrocco Padre Giovanni Pluchino a farsi promotore di un programma sportivo così ampio e dilazionato.

Il Torneo di Tiro con l’arco verrà protagonisti soprattutto atleti dei team locali della provincia di Ragusa, con voleè previste per le categorie Allievi, Juniores, Senories e Paralimpiche, e tra i tanti tiratori ovviamente attesa la prova di Pippo Carrubba degli Arcieri Mediterranei, medaglia d’oro a squadre nelle Paralimpiadi di Sidney del 2000.

Campo di gara ovviamente con distanze promozionali e direttamente proporzionali all’estensione dell’ampio prato la zona verde del City di Villa Margherita. Orari di svolgimento delle Voleè presumibilmente dalle 10.00 alle 13.00.

Dalle 15.00 alle 19.00. il prato del City lascerà il testimone alla Bocce, nella versione più libera della PETANQUE, con un torneo amatoriale a cura dell’ASD Iblea Bocce, ovviamente aperto a tutti, nelle specialità Singolo e Doppio, che permetterà anche a molti appassionati di avvicinarsi ad una disciplina sportiva sicuramente poco conosciuta, ma molto divertente ed appassionante.

La 1^ Mini-Olimpiade di San Giuseppe si concluderà proprio il giorno dedicato alla festa del Santo, Martedì 19 marzo, con gli ultimi 2 tornei relativamente alle discipline del Tennis-Tavolo e del Tiro alla fune. E sarà proprio questa la caratteritstica principe di questa iniziative che unirà discipline sportive “blasonate” ad altre per lo più popolari o veri e propri giochi di strada.

Ma nel programma vi rientrano anche due iniziative per così dire extra-parrocchiali, curati da altri C.O., ma che per la loro originalità meritano anch’essi uno spazio per così dire ” a cinque cerchi”.

Si tratta del pattinaggio studentesco per le Scuole di Ragusa ed il Nuoto Paralimpico a cura dell’Inail.

Sabato 16 marzo sarà sicuramente la giornata clou di questa Mini-olimpiade, con la Via Roma nella sua nuova versione di Isola pedonale, che in pratica farà il suo esordio sportivo con due discipline classiche ma pur sempre suggestive come il Podismo ed il Pattinaggio corsa coi Rollerblade.

In mattinata si darà spazio al Progetto “PATTINIAMO INSIEME SENZA BARRIERE”, gare studentesche per studenti delle elementari, medie e superiori di Ragusa, sulle distanze dei 500 metri e del “CHILOMETRO da Fermo”, con un circuito molto suggestivo di 125 metri (250 metri in andirivieni) ricavato nella parte in asfalto del Ponte di Via Roma. (In allegato programma nel dattaglio, per l’organizzazione curata dal Comitato Prov.le FIHP di Ragusa, in collaborazione col Dipartimento Ed.Fisica del MIUR di Ragusa e la Pol. “No al doping” Ibla). E il pattinaggio per le scuole farà da antipasto al programma pomeridiano, con la disputa della Podistica 13° Memorial Ciccio Cafiso (Trofeo San Giuseppe), una classica del podismo amatoriale ragusano, nel circuito ricavato tra piazza Salvatore i quartieri adiacenti, l’Isola pedonale di Via Roma e i tornantini del City.

Domenica 17, intermezzo alla Piscina Comunale, per l’organizzazione della FINP regionale in collaborazione col CIP regionale e l’INAIL di Ragusa, con il Progetto “NUOTIAMO INSIEME SENZA DIFFERENZE” con gare per atleti paralimpici e nuotatori normodotati (con inizio dalle ore 8.30, come da locandina allegata).

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.