Meeting internazionale di fiorettisti U23 a Modica

bloc 1

MODICA – Ancora una volta Modica protagonista assoluta con la seconda edizione del CMI – Club Movement Initiative – progetto voluto dalla Federazione Internazionale, con un allenamento di fioretto iniziato nei primi giorni di settembre e giunto all’epilogo proprio oggi, giovedì 6 ottobre.

Su invito della Federazione Internazionale, infatti, le Federazioni di Armenia, Finlandia, Georgia, Irlanda, Serbia e Olanda hanno inviato a Modica, città di origine del presidente della Federazione Scherma Giorgio Scarso, ben sei fiorettisti della categoria under 23: Gaganidze (Georgia), Hovhannesyan (Armenia), Cripwell (Irlanda), Rousu (Finlandia) Stiklica (Serbia) Post (Olanda).

I sei atleti, coordinati dal direttore del corso, il maestro Eugenio Migliore, coadiuvato dai maestri Giancarlo Puglisi e Leandro Giurdanella, dall’istruttore Stefano Pedriglieri e dal preparatore atletico Emanuele Cappello, hanno dimostrato ottime capacità di apprendimento e grande interesse alle tematiche tecnico-tattiche e agonistiche impartite dai maestri modicani.

Lo stage, svoltosi in quattro settimane, si è sviluppato in due sessioni quotidiane, in cui si sono alternate la preparazione fisica, il lavoro di gambe-scherma, le lezioni e gli assalti, per un totale di 30 ore settimanali.

Non secondario l’aspetto legato all’integrazione culturale e alla scoperta del comprensorio ibleo con l’organizzazione di tour guidati che hanno permesso ai sei atleti di immergersi in un territorio ricco di storia e oggi patrimonio dell’Unesco.

I corsisti sono inoltre stati seguiti da uno staff medico, assistiti da un fisioterapista, da un interprete italiano-inglese e, ogni giorno, è stata assicurata la presenza di un tecnico delle armi.

Il corso si è concluso questa mattina a Modica presso Palazzo Grimaldi con la cerimonia di consegna dei diplomi alla presenza del Sindaco della Città di Modica Ignazio Abbate del Vice Presidente FIE e Presidente FIS Giorgio Scarso e del Presidente della Conad Scherma Modica Maria Monisteri.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.