Lo Sportispica con i suoi Allievi reg.li, è alla seconda vittoria.

bloc 1

Santa Sofia 0 – Sportispica 3

.

Glil Allievi regionali dello Sportispica.
Glil Allievi regionali dello Sportispica.

.

ISPICA – Seconda partita e seconda vittoria per gli Allievi regionali dello Sportispica che Sabato ha incontrato, un una partita non facilissima, il Santa Sofia, squadra che ha tenuto le reti inviolate per tutti i primi 40 minuti.

E’ stato nell’intervallo che forse qualcosa è cambiato e mister Angelo Tasca ha rintuzzato i suoi, richiamandoli a più energia nel gioco, ad una minore paura dell’avversario ed a prendere per mano la convizione che la partita era nelle loro corde e che si poteva vincere.

Uno sprone, una sorta di “doping delle parole” che deve avere fatto effetto, visto che al 20° della ripresa, è arrivato il vantaggio che porta la firma di Alessandro Cerruto (0-a-1)

Il Santa Sofia sotto di una rete, cerca in tutti i modi di portarsi in parità e qualche brivido alla panchina dello SportIspica lo procura.

Ma è solo un brivido perchè invece il gol arriva ancora per la squadra di mister Tasca con, al 30°, il centroavanti Vincenzo Matarazzo che è evidentemente atterrato in piena area di rigore. Per il direttore di gara, il signor Arnone, non ci sono dubbi e decreta la massima punizione. Dagli 11 metri si presenta Alessandro Cerruto che lascia partire un rasoterra alla destra dell’estremo difensore portando la lo Sporispica sullo 0-a-2.

I padroni di casa non hanno neanche il tempo di mettere il pallone sul dischetto del centrocampo che i ragazzi del presidente Orazio Monaco, sfilano dai piedi degli avversari la palla e si involano verso la porta avversaria. Ed è ancora Alessandro il “cannibale” Cerruto che si mangia ancora la difesa e portiere ed, al 32°, infila la porta per lo 0-a-3 e per la sua tripletta personale. Un ennesimo gll per Alessandro che lo porta, alla seconda partita, ad avere segnato due triplette e 9 gol all’attivo.

Per lo Sportispica, invece, si tratta della seconda vittoria con zero gol subiti._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.