L’alta specializzazione in Kudos continua con il “Progetto ASK” e Alessio Corsato

bloc 1
Le allieve della Alta Specializzazione Kudos con il tutor federale Alessio Corsato e Daniele Pellegrino e Angelo Floridia dello staff Kudos

MODICA – Fine d’anno con allenamento per le ragazze della Kudos Ginnastica Artistica di Modica che dallo scorso 27 dicembre e fino al pomeriggio di oggi 29, sono sotto le ‘cure’ di Alessio Corsato, responsabile FGI per Piemonte e Valle d’Aosta nonché nello staff della nazionale di ginnastica artistica.

Corsato non è nuovo in Kudos perchè il mese scorso fece la sua prima capatina a Modica per un week end di allenamento. Oggi torna perchè il progetto ‘ASK – Alta Specializzazione Kudos‘ non si ferma.

Questa volta – dice Angelo Floridia, istruttore in Kudos – abbiamo allargato la platea delle partecipanti. Se la volta scorsa ci siamo limitati alle atlete della alta specializzazione, stavolta abbiamo ritenuto davvero utile inserire anche le piccoline, quelle di età tra i 6 ed i 10 anni e poi fino ai 17 per dare subito loro un approccio di alto livello‘.

Piccole in campo

Per le piccoline, fino a 11 anni, esperienza davvero nuova per Virginia Carbone, Gaia Agosta, Francesca Cerruto, Aurora Cicero, Alhena Pumillo, Ottavia Traina e Matilde Antoci, le giovanissime del gruppo pre-agonistico che si sono trovate vis-a-vis con le tecniche e allenamenti a livello quasi di nazionale. Quattro ore piene di allenamento con potenziamento e lavoro agli attrezzi.

Le giovani allieve della pre-agonistica con Corsato (al centro), e gli istruttori Francesca Giannone (estrema sx) e Angelo Floridia (estrema dx)

Ma Corsato ha “preso di mira” anche per le pre-agoniste di età tra gli 11 ed i 17 anni con in campo ad allenarsi Martinasveva Galota, Cristiana Ruta, Anahita Pumillo, Iris Giuffrè, Sara e Valentina Girlando, Gaia Calabrese, Isabella Pacetto e Gabriella Garofalo.
Anche per queste ragazze, quattro ore di potenziamento e tecnica agli attrezzi sotto lo sguardo costante del Tutor.

L’impegno più grosso di questi tre giorni pieni di allenamenti è stato dedicati alla Alta Specializzazione, in palestra tutti i pomeriggi.

Ancora con Corsato, che le aveva già conosciute la volta scorsa, le giovani promesse Carlotta Floridia, Noemi Agosta, Rachele Antoci, Julia Marangio e Francesca Sortino.

Impegni per la stagione agonistica

Ovviamente più impegnativo il percorso di allenamento di queste atlete, destinate a fare le competizioni più importanti della stagione già avviata

Hanno fatto i due pomeriggi interi più, oggi, ben 9 ore filate di lavoro‘ – dice Daniele Pellegrino che guida lo staff della Kudos. Può sembrare tanto e magari anche eccessivo. Ma la ginnastica artistica è l’essenza della perfezione, della cancellazione del minimo errore. Il controllo del proprio corpo che deve superare i propri limiti e della mente che deve dimenticare le paure del volo, della caduta, dello squilibrio, si raggiungono solo con un allenamento forse anche pesante ma che serve a far diventare ‘naturale’ quello che per tutti gli altri non è. Possiamo dire che in questo modo, queste ginnaste, diventano un po’ delle ‘super-women‘.

La presenza di Corsato a Modica, si inserisce in un contesto più ampio di formazione di alto livello che la Kudos ha pianificato per questo anno sportivo.

Ancora Alessio Corsato, Francesca Giannone e Angelo Floridia con le piccoline da 6 a 11 anni

In effetti – conferma Angelo Floridiala nostra strategia è di dare una risposta alle nostre ginnaste che chiedevano di migliorare sempre più. E l’unica seria possibilità era di avvicinare la Sicilia al nord Italia che è, senza dubbio, al top per la ginnastica. Abbiamo allora invertito il senso: invece di andare, le ginnaste al Nord, abbiamo programmato di far venire qui i migliori istruttori. Tale formazione è indispensabile per crescere ed avere concretamente possibilità di accedere alle alte sfere della ginnastica d’Italia. E, devo dire, è stato un progetto che ci sta dando notevoli soddisfazioni nella risposta e nella qualità che stiamo raggiungendo‘.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.