La Passalacqua riscatta l’Opening Day

RAGUSA – Ragusa riscatta la sconfitta dell’Opening day, battendo Broni e scacciando i fantasmi della prima giornata. Con una Hamby in più in squadra (Mvp della partita con 14 punti, 9 rimbalzi e 19 di valutazione), la formazione di coach Gianni Recupido sfodera una prestazione di tutto rispetto costringendo Broni praticamente per tutta la gara ad inseguire.

Per Ragusa, oltre ad un ottima difesa che ha limitato al massimo le incursioni di Wojta, ben 5 giocatrici in doppia cifra: oltre a Hamby anche Gorini, Consolini, Kuster e Ndour.

70-56 il punteggio finale di una partita che comunque ha visto lottare le avversarie fino alla fine, prima di arrendersi alla formazione di casa che conquista così i primi due punti in classifica nel campionato di serie A1 Gu2to Cup e che adesso si prepara al debutto in Eurocup di mercoledì, purtroppo senza Laura Spreafico ancora alle prese con una fastidiosa faringite.

Forma ancora lontana

 “Hamby ha dato sicuramente un grosso contributo – dice coach Gianni Recupidoè vero che ancora siamo lontani da una condizione ottimale e la fluidità del gioco a volte ne risente, ma non possiamo che essere soddisfatti. Stasera coach Sacchi sapeva bene dove metterci i bastoni tra le ruote, ma la marcatura su Wojta è stata eccellente. Diciamo che con un attimo di cattiveria in più si poteva avere uno scarto più ampio ma sono contento perché ci siamo tolti la scimmia di dosso dopo la sconfitta con Torino. Mi piace vedere dallo scout il nostro 92 di valutazione contro il 47 di Broni. Credo che la strada che abbiamo intrapreso è quella di formare una squadra, se abbiamo pazienza di tollerare i nostri errori ne traiamo grande giovamento. Esordiamo mercoledì in Eurocup con la squadra ungherese del Ksc Skekszard che non si è qualificata per l’Eurolega, loro giocano già molto bene ma per quanto ci riguarda dobbiamo andare là a giocare una grande partita. E dato che il discorso allenamenti è ancora relativo dobbiamo migliorare proprio giocando. Il nostro percorso è quello di crescere e speriamo di farlo nel più breve tempo possibile”. Nell’intervallo dell’incontro, simbolico passaggio di consegne tra Gianstefano e Davide Passalacqua, ovvero tra l’ex presidente ed il nuovo presidente della società biancoverde.

(Michele Farinaccio)

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.