La Pallamano Ragusa in ambasce: la vetta si allontana

bloc 1

Perde per un punto a Mascalucia la Pallamano Ragusa. E adesso la corsa verso la vetta della classifica si complica in maniera seria

Hc Mascalucia 22 – Reusia Ragusa 21
(pt 12-12)

.

Un'azione di gioco (foto riccardo palazzolo)
Un’azione di gioco (foto riccardo palazzolo)

.

RAGUSA – Niente da fare per la Pallamano Ragusa che si arrende all’Hc Mascalucia. E complica in maniera molto seria il raggiungimento delle posizioni di vertice nel campionato di Serie B, sebbene ci sia qualche altro scontro diretto da disputare. Ma il ritardo nei confronti della prima della classe è diventato più consistente e bisognerà verificare se esistono le possibilità di colmare il divario.

Intanto, sabato sera, il sette di Danilo Scalone è stato costretto ad arrendersi con il punteggio di 22-21 ed inutile dire che si tratta di una sconfitta che brucia e che lascia all’intero ambiente ragusano un enorme amaro in bocca. “Anche perché – spiega Scalonedopo una buona fase di gioco e dopo essere stati in vantaggio per tutta la prima frazione di gioco, a causa di una espulsione a tempo comminata alla nostra squadra da parte degli arbitri, il Mascalucia ha recuperato lo svantaggio di tre reti, riuscendo ad agguantare il pareggio nella fase conclusiva del primo tempo”.

Nella ripresa, poi, troppi errori da parte dei giocatori iblei, errori che hanno pregiudicato, ancora una volta, l’esito di un match che sicuramente la Pallamano Ragusa avrebbe potuto fare proprio.

Eppure, nonostante i molti svarioni – continua Scalone siamo riusciti a giocarcela punto a punto sino alla conclusione della partita che per noi ha avuto un esito sfavorevole. Diciamo che ha vinto chi ha compiuto meno errori. Mi fa piacere sottolineare, ancora una volta, la splendida prestazione dei nostri due portieri, Javier Anzaldo e Davide Schembari. Eppure, nonostante tutto ciò, non siamo stati capaci di portare a casa i tre punti. E’ davvero un peccato”.

Il presidente Giuseppe Girasa è naturalmente deluso per come si è concluso il match. “Speravamo – dice – davvero di farcela. A questo punto possiamo dire che la nostra stagione sembra compromessa. Ma dovremo comunque dare il massimo perché non sono da escludere crolli di rendimento anche nelle squadre che ci precedono. Purtroppo, non siamo riusciti ad assicurare la continuità che ci sarebbe voluta per continuare a macinare punti così come avevamo fatto nella prima parte della stagione”.

Il prossimo appuntamento per la Pallamano Ragusa domenica tra le mura amiche con inizio alle 16. Ci sarà il derbissimo con lo Scicli.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.