JUDO/j – Basaki vincente alle pendici dell’Etna.

bloc 1
I giovani "basakisti"
I giovani “basakisti”

.

RAGUSA – Due primi posti, due secondi posti, due terzi posti, un quarto e un quinto posto. Un vero e proprio mini successo la missione di domenica scorsa per i miniatleti della scuola Basaki di Ragusa che hanno partecipato all’undicesima edizione del torneo di judo “Alle pendici dell’Etna”, una manifestazione sportiva rivolta ai più piccoli.

Dalla Basaki a Catania c’erano, per la categoria bambini Gaia Meli e Clara Muliere anno 2007, per la categoria fanciulli Danilo Articolo, Giorgio Cappello, Savita Russo, Sara Canzonieri, Samuele Cilia e Luca Licitra anni 2005 e 2006, per la categoria ragazzi Emanuele DiSalvo e Alessio Scribano anni 2003 e 2004.

Vorrei sottolineare come, al di là della posizione raggiunta in classifica – chiarisce il maestro Salvo Baglieri – si è notato un netto miglioramento qualitativo soprattutto per quanto concerne l’entusiasmo con cui ciascuno di loro si è approcciato ai vari combattimenti. Netta la sensazione di avere compiuto un passo avanti soprattutto per quanto riguarda il rendimento di questa fascia generazionale”. In particolare Sara Canzonieri si è piazzata al quarto posto, Luca Licitra si è fermato al terzo, Samuele Cilia, alla sua prima esperienza in una gara ufficiale, ha dimostrato grande talento e ha ottenuto il secondo posto. Articolo e Russo, i più esperienti del gruppo, hanno raggiunto il top classificandosi al primo posto. Terzo Emanuele DiSalvo, anch’egli alla prima esperienza, ma con tre combattimenti vinti. E poi Alessio Scribano che è riuscito comunque a gestire bene la situazione e a raggiungere la quinta posizione. Meli e Muliere, poi, si sono divertite parecchio perché la loro non è stata una gara vera e propria bensì il cosiddetto “Judo gioco”. “Abbiamo soprattutto cercato – aggiunge il maestro Baglieri – di fare divertire genitori e bambini, spingendoli a vedere, attraverso il judo e le sue regole, un mondo migliore. E’ questo l’obiettivo principale che ci poniamo ed è per questo che lavoriamo con grande entusiasmo. Soprattutto ora che i risultati stanno arrivando”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.