Inversione “nome/cognome”? Costa 300€ e due mesi di sospensione.

bloc 1

Avviso ai presidenti: controllate bene anche i nomi e cognomi sui tesserini: ne va del vostro portafoglio.

.

Pietro Bellia e Sebastiano Failla.
Pietro Bellia e Sebastiano Failla.

PALERMO – Ancora piccole grane per il Modica Calcio, gestione Bellia/Failla. Una  persecuzione che farà pensare, ancora una volta a Bellia (ex presidente):”Ma chi me lo ha fatto fare“.

La questione, piccolina per il vero, è di un errore di indicazione di un giocatore del Modica Calcio che si chiama Giorgio Gherardo e che fu tesserato come “Gherardo Giorgio“.

Proprio per tale inversione, nella scorsa partita del 29 settembre tra Modica e Giarre, il Giarre avanzò ricorso ritenendo che il giocatore in essere non fosse tesserato.

Il Giudice Sportivo ha esperito le indagini ed ha rilevato che, in effetti, ci fu un mero errore materiale nel trascrivere il nome ed il cognome, quindi, la richiesta del Giarre di invalidare la partita a 3-a-0 a tavolino non poteva essere ritenuta valida.

Però, graziato il Modica Calcio in campo, la “giustizia austriaca” della Federcalcio, ha sanzionato il Modica Calcio in burocrazia con 300€ di multa e la sanzione della sospensione fino al 15/12/2015 per Bellia che, ai tempi, in qualità di presidente firmò la richiesta con la inversione del nome/cognome. Al povero Giorgio/Gerarado/Giorgio la squalifica fino al 15 novembre.

 

Questo il testo rimessa dal Giudice Sportivo

Con reclamo ritualmente proposto la Società Giarre Calcio chiede l’irrogazione alla Società Modica Calcio della punizione sportiva della perdita della gara in oggetto per 0-3; la reclamante segnala la posizione irregolare del calciatore Giorgio Gerardo (20/01/1993), schierato dalla Società consorella, sebbene non ne avesse titolo in quanto non tesserato ed ancora inserito nella lista dei calciatori svincolati come rilevato attraverso il portale della F.I.G.C.; Esperiti gli opportuni accertamenti presso il competente Ufficio Tesseramento del C.R. Sicilia e acquisiti dalla Società Modica Calcio il documento di riconoscimento del suddetto calciatore ed il Codice Fiscale dello stesso, si è rilevato che in effetti il calciatore in questione è appunto Giorgio Gerardo, nato a Nocera Inferiore (SA) il 20/01/1993, svincolato dalla Società Alfaterna (C.R. Campania) in data 16/07/2015 e tesserato erroneamente dalla Società Modica Calcio, in data 03/09/2015, quale Gerardo Giorgio, stessi dati anagrafici, di residenza e di domicilio; Trattandosi di un mero errore materiale, va ritenuta del tutto legittima la partecipazione alla gara in oggetto del calciatore di cui si tratta, tesserato della Società Modica Calcio; non può tuttavia non evidenziarsi la responsabilità della suddetta Società e del calciatore stesso all’atto della sottoscrizione del tesseramento stante l’appurato scambio tra il nome ed il cognome; 

Per quanto sopra si delibera:

Di respingere il reclamo proposto dalla Società Giarre Calcio, addebitando alla stessa la relativa tassa; Di dare atto del risultato conseguito in campo; Di infliggere alla Società Modica Calcio l’ammenda di Euro 300,00; Di infliggere al sig. Bellia Pietro, firmatario della richiesta di tesseramento del Giorgio Gerardo, nella qualità di Presidente pro tempore della Società Modica Calcio, l’inibizione sino a tutto il 15/12/2015; Di infliggere al calciatore Giorgio Gerardo del              Modica Calcio, la squalifica sino a tutto il 15/11/2015;

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.