INTERNAZIONALE – Da tragedia greca a farsa: il calcio greco chiude (per un solo week end, forse).

ATENE – Secondo autorevoli quotidiani (riportiamo più sotto il pezzo de Il Fatto Quotidiano), il governo greco di sinistra avrebbe sospeso tutto il calcio greco a causa delle violenze legate alle partite di calcio.

.

Gli scontri tra polizia e delinquenti calciofili in Greci.
Gli scontri tra polizia e delinquenti calciofili in Greci.

.

Una misura drastica che spesso anche in Italia è stata ventilata per combattere le violenze del calcio che ne stanno decretando la morte morale ed economica, con sempre meno tifosi interessati allo sport dei “22 che corrono in mutande dietro una palla“.

Ma, anche in Grecia come nella simile Italia – non per niente di dice “Una Faccia Una Razza – Μια Φάτσα Μια Ράτσα – dopo le prime fanfare, tutto viene ridimensionato e, pare, che lo stop sia solo per la Super Lega (serie A greca) e solo per un week end.

Secondo i media greci, il marcia indietro di Tsipras è dovuto al fatto che, pare, il governo non abbia il potere di fermare l’intero campionato ma può farlo solo di domenica in domenica.

Sembra però strano che un governo non possa intervenire in un tale accadimento dove c’è violenza.

Piuttosto è che Tsipras ha abituato tutti, comunità internazionale e greci a grandi chiacchiere altisonanti ed altrettanto potenti voltafaccia dove a parole abbaia parole di rivoluzione mentre nei fatti miagola per mantenere lo status quo.

Il calcio, quello violento e assassino soprattutto, può dunque star tranquillo.

.

fonte: Il Fatto Quotidiano

Sospeso per violenza tutto il calcio greco. Lo ha deciso oggi il governo dopo gli scontri tra tifosi andati in scena domenica nei derby Panathinaikos-Olympiacos e Larissa-Olympiakos Volou e dopo che ieri, nell’assemblea della Super League (la Lega di Serie A greca) dirigenti e presidenti se le sono date di santa ragione. Oggi il ministro dello sport Stavros Kontonis si è incontrato in mattinata con il premier Alexis Tsipras, da cui ha ricevuto il via libera. Poi nel pomeriggio con i rappresentanti della federcalcio ellenica e delle due leghe Super League (prima divisione) e Football League (seconda) e ha comunicato loro la decisione: le partite del prossimo fine settimana calcistico rinviate a data da destinarsi, quindi sospensione, fino a che i rappresentati dei club non troveranno un accordo per arginare la violenza e sottoscriveranno le nuove normative di sicurezza, tra cui l’obbligo di telecamere dentro e fuori gli stadi.

.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.