INTEMERATO – Discussione lunedi prossimo.

bloc 1

Normalmente, quasi a metà dicembre, si doveva essere nelle fasi finali del girone eliminatorio. Nel 2013, non si è ancora neanche iniziato.

6-12-2013
Ma vogliono metter fuori gioco lo Scapellato per farci delle palazzine?

SCICLI – Invece del riscaldamento in campo, ci sono chiacchiere riscaldate in uffici; invece del tracciare le linee di porta, si tracciano ipotetici scenari di gestione privato/pubblica; invece di litigare (soft) in campo per calcioni e fuorigioco, si litiga per chi-deve-fare-cosa.

Insomma, il torneo Intemerato, edizione 11^ non riesce a partite non tanto per mancanza di volontà delle parti – organizzazione, arbitri e squadre – ma perchè il problema delle cattiva gestione delle infrastrutture sportive a Scicli sta emergendo con tutta la forza.

Scordandosi del polivalente del cui contenzioso da 50.000 a 100.000€ abbiamo raccontato più volte, tutti quelli che vogliono giocare a calcio, devono per forza di cose fare capo allo Scapellato. Che deve gestire così una massa complessa massa di squadre Figc, giovanili e più adulti, più la carica del “400” dell’Intemerato.

Come sistemarsi tutti, è il puzzle della settimana.

E difatti, lunedi 9 – mentre è minacciato il totale blocco forconiaio d’Italia – pare sia prevista l’ennesima discussione su chi-fa-cosa per trovare spazi e tempi affinchè tutte le società trovino il loro giusto riconoscimento.

Per l’Intemerato, quindi, altri giorni di dubbio. Il gruppo dei più attivi di questo decennale torneo, si sono anche posti la prospettiva di trovare soluzioni alternative ma, armati quasi solo di buona volontà, si scontrano con burocrazie, costi, barricate.

Donnalucata, rivalutata come location, potrebbe essere sistemata dalla stessa organizzazione e potrebbe essere un ottimo ripiego. Ma rimane il problema: gli spogliatoi. Fatte le celle frigorifere nei locali accanto, lo spazio per spogliatoi e, soprattutto, docce, è stato cancellato. La soluzione “container” è impraticabile perchè occorrerebbero vere e proprie autorizzazioni e concessioni edilizie. Una cosa da pensarci ma come progetto da fare non due giorni prima dell’avvio.

Usare il campo di atletica sempre a Donnalucata? Forse. Ma anche li il fondocampo sarebbe da sistemare, porte e reti da comprare, ecc ecc. E non si sa neanche se le docce funzionano. E poi, c’è di mezzo la Provincia (proprietaria della struttura) e l’assegnatario provvisorio che è la società Olimpyc Scicli.

Quindi ancora qualche giorno di attesa per sapere se si farà qualcosa. E magari dove.

Intanto gli scalpitanti giocatori dell’Intemerato, hanno trovato modo di giocare mini tornei a Modica, al “Barone”, campo in erba sintetica, docce che funzionano, tempi non strettamente contingentati. Pagando 55€ a squadra ma che si pagano volentieri per il proprio hobby.

Con tante grazie agli inutili, confusi e confusionari amministratori e funzionari del comune di Scicli._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.