INTEMERATO – Cartia ancora in testa. Trovato e Mirò inseguono.

bloc 1

Rimane in testa la Cartia Plant inseguita dalla coppia Ottica Trovato e MondoVerde/Mirò. Con un solo punto in bassa classifica Pan Divino e Maracaibo. Forse in azione il giudice sportivo.

.

Marco Magro, "portiere per caso" per la Ottica Trovato
Marco Magro, “portiere per caso” per la Ottica Trovato

.

SCICLI – Con le partite del lunedi, chiusa la 4^ giornata Intemerato con una “sgommata” della Cartia Plant che si allontana a 12 punti dalle due prime dirette inseguitrici, la Ottica Trovato e la MondoVerde/Mirò, con la Ottica un po’ più su per la differenza reti.

Nel dettaglio, tra Ottica Minauda e GB Mormina è finita 2-a-1 con la Ottica che conquista la prima partita vincente con gol di Francesco Trovato e Emanuele Scifo mentre GBM ha messo a segno l’unico gol con Andrea Zisa. Per non farsi mancare niente, Emanuele Scifo ha pure conquistato un “cartellino giallo”.

.

Meno gol e più ammonizioni tra Cartia Plant e New Team, con il New Team che – a detta degli esperti – si è dimostrata ben ostica per questa Plan favorita. L’unico gol messo a segno dalla CP è stato ad opera di Sebastiano Cirfera, mentre la New Team ha preso 3 ammonizioni con Giuseppe Aprile, Giuseppe Ventura e Giorgio Ragusa.

.

Daniele Bufardeci scattante e segnante.
Daniele Bufardeci scattante e segnante.

.

I “modicani” di Pan Divino hanno perso contro MondoVerde/Mirò – con questi ultimi che hanno sfoggiato le maglie con tanto di sponsor – ma hanno dimostrato una forza crescente. Il gol di MvM di Daniele Bufardeci (k) è stato un bell’esempio di scatto ed energia messo in campo da un quasi 50enne (classe 1965) che ha bruciato sul lungo linea Stefano Covato (classe 1988) dando fondo alle sue energie riuscendo a battere in rete. Uno sforzo impegnativo che ha poi fatto mettere il rallentatore al capitano per il resto della partita, ben soddisfatto però del bel gol segnato.

Tra i ragazzi di Fausto Monteforte (PDV) un certo calo li ha fatti rallentare, proprio dopo il gol, cosa di cui si è accorto Fausto che ha richiamato a “rientrare” mentalmente in campo.

Due ammoniti per Pan Divino – Antonio e Michele Ragusa – dall’arbitro della giornata, Graziano Arrabito (con Mania G e Ruta L) che ha ben arbitrato, lasciando correre anche certe offese che volavano in campo (forse facendo finta di non sentire) fino ad ammonire un paio nel secondo tempo per mettere un freno ad una certa deriva.

.

 Graziano Arrabito, arbitro.

Graziano Arrabito, arbitro.

.

Tra Maracaibo e Padre Pio, vittoria della PP per 2-a-1 che permette al Padre Pio di fare un salto in classifica. I gol per PP sono stati di Mirko Dantoni e di Leonardo Carnemolla, inseguiti dal gol di Antonino Bonincontro (altro quasi “super-anta” essendo del 1967) per il Maracaibo.

Anche qui diversi ammoniti con Scifo Vincenzo per Maracaibo e Patrizio Iurato e Ugo Firullo per Padre Pio.

.

Gli osservatori della Cartia Plant.
Gli osservatori della Cartia Plant in incognito.

.

Abbiamo lasciato per ultima una partita che è la prima ad avere forti contestazioni, un certo nervosimo e, forse, qualche provvedimento disciplinare.

Si tratta di Ottica Trovato contro Tiche T27 finita, come gol, 4-a-3. Le squadre sono scese in campo “rimaneggiate” per mancanza di diversi titolari. In OT, Marco Magro è stato per esempio spostato dal suo usuale ruolo di “libero libero“, in porta.

La partita è andata avanti con un batti e ribatti, con due rigori – uno a testa – fino ad una contestatissima situazione che ha provocato maretta in campo.

Per quello che si è capito, peraltro poi confermato, in un’azione d’attacco alla porta di OM, il portiere (Marco Magro) è incespicato sulla palla non trattenendola pur avendola intercettata. Andrea Burletti che era nei pressi, si è avvicinato tanto, pur non toccando la palla che scivolava in porta. Il guardalinea (Luca Ruta) ha erroneamente visto che Andrea toccava la palla, segnalando all’arbitro (Gianni La Cagnina) il fatto. L’arbitro ha quindi annullato il gol per fuorigioco.

Manco a dirlo che i nervi sono saltati, in una partita bella ma piuttosto nervosa. La Tiche “evidenziava con forza” il fatto che il gol era regolare; l’arbitro cercava di capire cosa era successo; Andrea Burletti per protesta si è tolto la maglia andando per gli spogliatoi, cosa che poi gli è costata un’ammonizione.

Alla fine, La Cagnina si è consultato anche con l’altro guardalinee, Iacono, decidendo di ritornare sulle sue decisioni assegnado il gol. Anche se ne frattempo, Cristian Campanella, già ammonito, veniva ri-ammonito e quindi espulso per “eccesso di vivacità” in campo.

Consulto per capire cosa era successo
Consulto per capire cosa era successo

Insomma, qualche minuto di agitazione, tutto sommato che può capitare ma che La Cagnina ha sistemato riconoscendo lo sbaglio ed andando ad assegnare il gol.

Alla fine, quindi, la Ottica segna con tripletta dell’ottimissimo Danilo Floridia e con un buon Samuel Moriggi. Per la Tiche segnano Valerio Nigro e doppietta di Andrea Burletti.

Per gli ammoniti, nell’Ottica gli stessi autori dei gol, quindi Floridia e Moriggi, mentre in Tiche doppia ammonizione per Campanella.

E, per quanto abbiamo capito, potrebbe essere qualche decisione in merito da parte del giudice sportivo._

.

Danilo Floridia, autore di una tripletta, telefona a casa per comunciare la notizia.
Danilo Floridia, autore di una tripletta, telefona a casa per comunciare la notizia.
Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.