INFRASTUTTURE – A Vittoria chiude la piscina “comunale”?

bloc 1

La piscina “Nannino Terranova” di Vittoria rischia di chiudere. Struttura privata ed unica realtà del nuoto in città. Solleva la questione la sinistra giovanile di Vittoria.

testo di davide guastella*

VITTORIA – Può sembrare paradossale, ma in questa città, chi sollecita, denuncia anomalie, disservizi e propone soluzioni, è un problema. Non si spiega diversamente la reazione scomposta degli amministratori alla nostra denuncia sullo stato di abbandono, degrado e imminente chiusura della piscina Terranova, che ricordiamo essere la prima ed unica struttura ad essere stata realizzata in provincia di Ragusa con i fondi della cooperazione giovanile erogati dall’IRCAC.

Pure i bambini sanno che la piscina Nannino Terranova non è comunale, questo però non può essere una scusa per l’amministrazione per restare inerte, indifferente ed immobile all’avanzare del degrado. Invece di postare su FB risposte piccate il Sindaco assieme all’esperto allo Sport perché non pensa a sollecitare il CONI per salvare di questa struttura.

Il Sindaco sa che a pochi chilometri da Vittoria, il CONI gestisce la piscina comunale di Ragusa, inserita nel progetto “Scuola dello Sport – Giombattista Cartia”? Facciamo parte di questa provincia, o le competenze e i fondi si fermano in c.da Selvaggio (RG)? Vorremmo capire il CONI che ruolo ha?

Il presidente provinciale del CONI sa che in questa piscina sono nati e cresciuti campioni nelle varie categorie, un nome su tutti Luca Marin; sa che tale struttura ha contribuito notevolmente alla crescita sportiva e civile di Vittoria e di tutta la provincia ed ha risanato e valorizzato un quartiere periferico che presenta tanti problemi economici e sociali?

Invitiamo gli amministratori ad essere meno polemici e a costruire sinergie per rilanciare e riqualificare la nostra Città e non eventi mediatici ed estemporanei._

[*rifondazione]

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.