INFRASTRUTTURE – Ticket a Ragusa: Piccitto (neo sindaco) già chiamato in causa.

bloc 1

Manco il tempo di indossare la fascia da sindaco, che Piccitto a Ragusa deve dare le prime risposte. Una sportica è sui ticket impianti sportivi a Ragusa. Cintolo. “Prendo atto della disponibilità del neo sindaco. Pronto a confronto per definire i termini del caso”.

Sasà Cintolo, delegato provinciale del Coni

 RAGUSA – Primo scontro con la realtà dei problemi per Federico Piccitto, neo sindaco del Movimento 5 Stelle a Ragusa. Ed il primo – o tra i primi – a mettersi in fila per evidenziare le proprie magagne, è Sasà Cintolo, delegato provinciale del Coni.

La questione è quella del pagamento del ticket per l’uso degli impianti sportivi, deliberata dalla commissaria al Comune. In sostanza era stato deliberato un contributo delle società sportive alla gestione degli impianti comunali sotto forma di ticket di accesso alle stesse strutture. Un fatto che ha sollevato ovvie polemiche tra chi ha ben pensato di cavalcare la faccenda per le elezioni e chi si è invece domandato quanto in effetti costi gestire questi numerosi impianti.

Cintolo, ha preso atto della disponibilità manifestata dal neo sindaco sulla delicata questione riguardante i ticket che le società saranno costrette a corrispondere per l’utilizzo degli impianti cittadini.

Ho letto le dichiarazioni rese alla stampa dal sindaco – afferma Cintolo e ho preso atto della sua disponibilità ad un confronto per affrontare con la massima attenzione un aspetto che potrà risultare determinante, se non addirittura cruciale, per il futuro del movimento sportivo nella città di Ragusa. Sono, dunque, a mia volta disponibile ad un incontro che spero possa realizzarsi nel più breve tempo possibile secondo le modalità che il sindaco vorrà scegliere. In caso contrario, nell’ottica di avviare un proficuo dialogo tra le parti, così come sembra si voglia fare, mi renderò disponibile io stesso a convocare l’incontro in questione. L’importante, però, è che l’argomento possa essere affrontato nella maniera più opportuna per ridare qualche prospettiva in più al futuro delle varie società sportive operanti in città”._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.