Impianti sportivi a Scicli: al liceo se la parlano. E pure della piscina.

bloc 1
Il liceo scientifico di Scicli
Il liceo scientifico di Scicli

SCICLI – Riunione promossa dal preside del liceo scientifico di Scicli, Enzo Giannone, con la associazione cittadina ‘Viale Primo Maggio‘, che ha chiamato a raccolta diverse società sportive di Scicli nei locali dello stesso liceo da lui gestito. Oggetto di questa riunione la situazione degli impianti sportivi in città.

Una questione annosa, di cui Sportibleo si occupa da anni e che nella città di Scicli aleggia imperterrita con una situazione di gestione al limite del degrado a cui hanno fatto fronte amministrazioni politiche incompetenti e pressapochiste e funzionari inamovibili evidentemente non in grado di esercitare il loro lavoro.

La riunione, di cui non si è avuta notizia ed a cui la stampa non è stata invitata, voleva essere forse un modo di contarsi e coordinare eventuali azioni nei confronti dell’attuale amministrazione, retta dalla triade commissariale, per chiedere interventi diretti e risolutivi che fermino il degrado degli impianti sportivi di Scicli.

Impiantistica sportiva anno zero

Ad oggi, lo stadio comunale ‘Scapellato’ è ufficialmente inagibile; il polivalente ha avuto un avvio di ristrutturazione ed è oggi impraticabile con problematiche burocratiche intricate e poco comprensibili; il geodetico è ufficialmente senza agibilità pure lui e molti servizi non funzionano; il campetto di tennis di Cava d’Aliga è chiuso. Restano solo i due campetti di tennis all’interno dello Scapellato ed i due di calcio a 5 in zona Jungi, le cui concessioni saranno però presto riviste, pare con un ‘peggioramento’ delle condizioni in vista.

Il liceo scientifico con le strutture pubbliche della scuola ha, in questi anni, sopperito parzialmente a questo lassismo amministrativo avendo messo a disposizione la palestra dove le discipline indoor (pallavolo, pallamano, basket, calcio a 5) hanno potuto trovare accoglienza. Ad un costo/orario sensibilmente inferiore rispetto le tariffe chieste dell’ente comune: dalle 25 euro del Comune alle circa 6 (pulizie comprese) del liceo.

Proprio per questo è stato facile chiamare a raccolta i presidenti e responsabili della varie società sportive avviando questo confronto che dovrebbe portare a qualcosa. E tra le prime ipotesi, quella della formazione di un comitato che possa dialogare con i commissari per avanzare le ‘solite’ richieste.

A dire il vero, la associazione Viale Primo Maggio aveva proposto un’azione di protesta più visibile, come una simbolica occupazione dello spazio del polivalente di Jungi, con le centinaia di atleti che le varie associazioni sportive possono mobilitare. Per la associazione Primo Maggio,tra l’altro è anche una questione di sanità pubblica perchè in quello sconquasso del polivalente di Jungi, pare alloggino pure diverse colonie di topi. Ma la proposta è stata bocciata preferendo un ‘comitato’ che potrebbe però avere bisogno di più tempo davanti per trovare il bandolo della matassa. Ma a volte, dilatare il tempo, può servire.

Elezioni di maggio si avvicinano

Probabilmente, la triade commissariale potrà fare poco se non la minima ordinaria amministrazione che, nel settore sportivo potrebbe portare, ad esempio, ad uno Scapellato aperto ma non al pubblico, ad un geodetico a parziale uso, ad uno studio di bando di gara per eventuali affidamenti. Altrettanto probabilmente, la stessa gestione commissariale potrebbe voler arrivare alle prossime elezioni locali di aprile/maggio 2017 con meno attività aperte possibili, per delegare alla prossima amministrazione scelte e decisioni.

Quello che invece potrebbe muoversi, già adesso, sono le prime avvisaglie di campagna elettorale. Abbiamo cercato di parlare con il preside Giannone, da sempre indicato come possibile candidato di unità nell’area della sinistra e/o movimentistica, per chiedere se sta vagliando la possibilità di entrare da protagonista in questa prossima tornata elettorale e se, quindi, ha un’idea su come gestire il patrimonio sportivo comunale, vista questa riunione indetta ad hoc.

D’altra parte se dopo tanti anni in cui le società sportive sono state lasciate sole e oggi, a circa 8/9 mesi dalle elezioni, c’è questa sorta di convocazione nei locali del liceo, deve essere maturato qualche progetto e/o proposta tale da indurre a tale chiamata. Meglio tardi che mai, verrebbe da dire.

Abbiamo cercato di parlare diverse volte con il preside Giannone proprio per chiedere la sua idea su tale argomento, ma al cellulare non risponde ed a scuola è impegnato con con gli scrutini di fine anno. Dalla bidelleria dell’istituto ci hanno comunicato che sarà libero dal 18 giugno, essendo per adesso sotto pressione per questi scrutini, praticamente, 12 ore al giorno.

Comunque sono state già diramante delle e.mail ai vari partecipanti la riunione per tenersi in contatto. Una sorta di mailing-list aggiornata.

La piscina, un evergreen

Fatto sta, che in questa riunione, tra le ipotesi su come gestire al meglio gli impianti sportivi, è anche stata tirata fuori la piscina, un evergreen per gli sciclitani che ne sentono parlare ogni 5 anni circa. A quanto pare, l’idea emersa è che questo circa 1 milione e 200 mila euro stanziati su fondi regionali per la costruzione della piscina (chissà adesso dove saranno questi fondi e comunque con 1 milione ci fai solo lo scavo e, forse, la copertura) dovrebbero essere stornati alla provincia (ex provincia, non esiste più manco quella), che dovrebbe poi girarli ad uno degli istituti gestiti dal preside Giannone, probabilmente l’istituto tecnico commerciale dove già esiste una specie di scavo in prossimità della struttura, per gestire in maniera più manageriale questi fondi e fare la piscina. Non pare sia emerso invece, in questa riunione, con quali fondi dovrebbe essere gestita managerialmente la stessa piscina, che costa diverse e diverse migliaia di euro l’anno. Una cosa rimandata al dopo.

Ti è piaciuto questo articolo?

2 Responses to "Impianti sportivi a Scicli: al liceo se la parlano. E pure della piscina."

  1. Pingback: Politico_Blog | I candidati a Sindaco di Scicli |

  2. Pingback: Nasce il comitato 'Amici dello Sport di Scicli' -

Leave a Reply

Your email address will not be published.