Il Week End di Davide. A Comiso il memorial ‘Arcidiacono’

bloc 1

COMISO – Sarà il prossimo week end, il “week end di Davide” grazie alla 9^ edizione del memorial a lui dedicato e che è diventato, nel corso degli anni, un evento atteso dalla comunità locale.

A decretarne il successo, oltre che la costanza nel ripresentarlo ogni anno e la cura nell’organizzazione, certamente anche la formula, una no-stop di calcio a 5 che vede incontri ed eliminazione praticamente per 2 giorni ininterrotti, notte e giorno, facendo alternare in campo 10 squadre, suddivise in due gironi, fino alla qualificazione finale.

Il tutto condito con momenti di amicizia e compartecipazione come la mega-grigliata di mezzanotte dove tutti i presenti potranno prendere parte, assaggiando quanto messo a disposizione dalla famiglia Arcidiacono, la famiglia di Davide. Una sorta di ‘commemorazione laica‘ dei momenti di gioia e spensieratezza che sono spesso legate alle ‘arrustute’, forse uno dei momenti di socializzazione ed amicizia più forti.

Il ‘palla al centro’ sarà per sabato 17 Giugno alle ore 16 con l’apertura del torneo e come tradizione apre la squadra campione in carica che ha vinto la precedente edizione. Interventi anche  dell’assessore Vittorio Ragusa e di padre Franco che, con una breve introduzione, daranno il via ufficialmente al torneo.

48 ore di corsa

Il via porterà direttamente alla prima pausa di mezzanotte ma già all’1,00 si riparte con le 10 squadre che giocheranno fino alle 7,00 del mattina con l’ultima partita in scaletta ed il passaggio alla fase successiva i quarti di finale.

Dalle 9,00 alle 13,00 della domenica il via ai quarti di finale dove le 8 squadre che hanno passato il turno si contenderanno il posto alle semifinali in programma nel pomeriggio della domenica stessa.

Pausa pranzo e alle 15,00 inizio della 6′ edizione del Quadrangolare Regionale categoria Pulcini con la collaborazione di Tonino Brugaletta e la presenza di squadre provenienti da Comiso, Scicli, Scoglitti e Giarratana. Le 4 squadre finaliste si incontrano in semifinale e finale per aggiudicarsi la 6′ edizione del Quadrangolare Memorial “Davide Arcidiacono”.

I vincitori della 8^ edizione

Questo del coinvolgimento dei giovani, è un aspetto importante di questa manifestazione. “Questo quadrangolare giovanile è per me molto importante – dice Paolo Modica, leader nel gestire questa complessa macchina organizzativa. Valorizzarli i giovani è il mio obiettivo attraverso il nostro Memorial e credo sia un modo per lanciare un messaggio importante cioè di credere sempre nei giovani e cercare di dare sempre supporto per realizzare il sogno di ogni bambino diventare “calciatore”.

Il torneo si scalda

Dopo la fase più ludica per i bimbi, si entra nella fase più calda del torneo, con le 2 semifinali in programma rispettivamente alle 17,00 e alle 18,00 di domenica, che decreteranno le 2 finaliste per la finale del prestigioso titolo di vincitore della 9′ edizione del Memorial “Davide Arcidiacono”.

Ma prima di passare allo scontro al ‘calor bianco’, un momento di esibizione da parte della scuola di ballo Live Dancing della maestra Floriana Blanco che è ormai una presenza gradevole e costante al memorial.

Voglio ringraziare di cuore  Floriana e i ragazzi della scuola di ballo Live Dancing – dice di loro ancora Paolo Modica. Già nella precedente edizione hanno partecipato come prima volta al Memorial. Tra l’altro Floriana era amica di Davide quindi partecipa ogni anno con grande entusiasmo proprio per contribuire al suo ricordo“.

Dopo, il via alla finale che,dalle 20,45 di domenica, scalderà i cuori con veri cori da stadio. “La finalissima è una delle parti più belle ed emozionanti del Memorial tantissimi colpi di scena che non sto qui a svelarvi” dice ancora Paolo. Tra questi, il gioco pirotecnico in avvio di partita per arrivare poi a decretare la vincitrice del torneo oltre che la squadra e il giocatore Fair Play, il miglior giocatore e il miglior portiere.

Impegno sociale

Davide morì in un incidente stradale. E’ sempre difficile accettare una tale morte. Peggio quando è un ragazzo nel pieno della propria energia. Ecco perchè, di anno in anno questo memorial si sta caratterizzando per i messaggi sociali rivolti al proprio territorio.

Quest’anno, infatti, prende parte alla manifestazione l’AIFVS, l’Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada con il responsabile dell’associazione, Biagio Lisa che vuole proprio puntare l’indice sul rischio enorme che si corre sulla strada, se non si presta la massima attenzione.

Un’attenzione a questo torneo ed ai suoi messaggi positivi riconosciuta anche da molti club calcistici nazionali ed internazionali, che hanno donato magliette autografate e che saranno messe in palio per sorteggio i cui fondi saranno donati alla Fondazione Telethon.

Lo staff della 8^ edizione

Quest’anno abbiamo avuto l’onore e il piacere di avere l’alto Patrocinio della F.I.G.C. – conferma Paolo Modica – con tanto di autorizzazione del Presidente Carlo Tavecchio che ha donato la maglia autografata da tutti i giocatori della Nazionale tra cui Buffon, Immobile, Belotti, Insigne. Hanno voluto sposare il nostro progetto anche la Roma che ha donato la maglia autografata di Francesco Totti, la Juventus la maglia di Marchisio, l’Atalanta la maglia di Frank Kessiè e il Sassuolo la maglia di Simone Missiroli. Sono felicissimo come il nostro memorial sia ormai noto proprio per il serio progetto di raccolta fondi a favore della Fondazione Telethon grazie anche alla collaborazione con le società di calcio di serie A”.

La cifra che sarà donata a Telethon sarà pubblicamente comunicata a fine serata proprio da Paolo.


Il ringraziamento di Paolo per tutti nel ricordo di Davide

Davide.

Voglio ringraziare personalmente tutto il mio staff per il duro lavoro svolto perché per organizzare questi 2 giorni ci sono mesi e mesi di sacrifici. Ma lo facciamo con il cuore e questa è la cosa importante.

Voglio allora citare il sindaco Filippo Spataro e l’assessore Vittorio Ragusa per il patrocinio dato del Comune di Comiso; gli sponsor che ci hanno permesso di realizzare tutto ciò; Floriana Blanco e la scuola di ballo Live Dancing; i partecipanti al torneo che ogni anno sono numerosissimi; Tonino Brugaletta e le società di calcio che partecipano al quadrangolare regionale.

E soprattutto la gente che è sempre presente e segue ormai numerosa da tantissimi anni questo evento/spettacolare per mantenere vivo il ricordo di di Davide.

Organizzo il Memorial sin dal primo anno e ho visto evolverlo in maniera incredibile tanto che ormai è uno degli eventi più attesi e organizzati  e questo grazie al duro lavoro fatto. Quello che cerco è di non trascurare niente e di curare ogni minimo dettaglio mettendo sempre il cuore e cercando di ricordare Davide nel migliore dei modi. Davide sempre nel mio cuore.”

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.