Il Città di Ragusa prepara la trasferta

bloc 1

Calcio | Promozione – Preview

RAGUSA –Il primo obiettivo che ci dobbiamo porre è quello di giocare a calcio. Il resto, ne sono certo, verrà da sé”. Parola di mister Calogero La Vaccara, tecnico dell’Asd Città di Ragusa, che, in vista della prossima gara in trasferta, a Trecastagni (dirige Lombardo di Caltanissetta), a partire dalle 14,30, valida per la nona giornata del campionato di Promozione, girone D, suona la carica ai propri ragazzi.

Ogni gara, così come ripeto dall’inizio della stagione – sottolinea l’allenatore – ha una storia a sé stante. A nulla vale il fatto di trovarci al primo posto in classifica. Dobbiamo essere umili e pensare a una circostanza in particolare. E cioè che loro giocano tra le mura amiche e che faranno di tutto per bloccarci. Tra l’altro, hanno la nomea di squadra rognosa e cercheranno di renderci la vita complicata”.

Per una volta, però, mister La Vaccara non avrà problemi a livello d’infermeria. Domenica, infatti, saranno tutti disponibili.

Anche il fantasista Bonarrigo – precisa il direttore sportivo Massimiliano Vitale – ha recuperato il problema che aveva al braccio e sta quindi avvicinandosi sempre di più alla migliore condizione. E’ a disposizione dell’allenatore che farà le scelte più appropriate in vista di questo ulteriore difficile confronto. Sappiamo che ci misureremo con un avversario che fa della corsa la propria arma migliore e quindi non ci sarà un solo istante di tregua. Dovremo cercare di impostare la partita nella maniera migliore sin dai primissimi minuti. E, soprattutto, dovremo cercare di fare valere, sin da subito, il nostro gioco”.

Juniores

Intanto, buoni riscontri arrivano dalla juniores guidata dal duo Alderisi-Scalone. Nel corso del primo confronto della stagione, i ragazzini terribili dell’Asd Città di Ragusa si sono imposti con il risultato di 8-0 ai danni dello Sporting Eubea. La compagine juniores detiene il titolo di campione provinciale e di vicecampione regionale della categoria. Sono due traguardi che la società iblea vuole cercare di raggiungere, e perché no migliorare, anche nel corso dell’attuale stagione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.