DANZA – Latinoamericani: Lorenza e Vincenzo campioni nazionali.

bloc 1
Il gruppo dei campioni di Rimini del Team Melody di Modica.
Il gruppo dei campioni di Rimini del Team Melody di Modica.

RIMINI – Vengono da Modica e dal Team Melody, la scuola di danza diretta da Pietro Mormina, i due campioni nazionali di ballo latino americani, laureatisi tali alla recente competizione di Rimini, indetta dalla FIDS, la federazione danza sportiva.

Lorenza Calabrese e Vincenzo Assenza hanno lasciato la palo le altre 71 coppie che nei padiglioni della Fiera di Rimini si sono incontrate per proclamare i campioni nazionali.

Lorenza e Vincenzo, che ballano assieme da circa 3 anni e mezzo sono scesi in pista in quello che nel sito della FIDS è definito “il più grande festival della danza sportiva al mondo” che ha ospitato oltre ai campionati italiani, anche i campionati mondiali di danze Standard e Latine, oltre agli Europei di Hip Hop e Break Dance e ai mondiali di Rock´n´Roll e di Boogie Woogie.

Il piatto forte sono stati appunti i Campionati Italiani nei quali FIDS mette in campo tutte le sue discipline: Danze standard e latino americane, Combinata 10 danze, Liscio, Ballo da sala e Combinata nazionale, Choreographic team, Danze jazz e Freestyle, Danze argentine, Danze folk, Liscio tradizionale, Danze caraibiche, Street dance, Tap dance, Danze orientali, Danza classica, moderna e contemporanea.

Il duo Calabrese/Assenza ha confermato la propria qualità artistica e tecnica nel ballo latino/americano, battendo l’agguerrita concorrenza di decine di scuole di ballo da tutta Italia che sono state presenti a Rimini.

.

Vincenzo Assenza con Lorenza Calabrese, campioni italiani di danze latine/americane.
Vincenzo Assenza con Lorenza Calabrese, campioni italiani di danze latine/americane.

 

La valutazione che è fatta dalle giurie, tiene in conto parametri di tipo tecnico e artistico come la qualità del movimento e della postura, del tempo musicale, il look in generale e l’abbigliamento in particolare, la sincronia, l’espressione corporea.

Tutti automatismi che si acquisiscono in lunghe ore di allenamenti ed impegno a cui Lorenza e Vincenzo dedicano buona parte della propria giornata presso il Team Melody dove Pietro Mormina, maestro di ballo e tecnico federale Fids, non disdegna di alzare la voce se i movimenti non sono fatti alla perfezione. Con il rischio che ci siano passi ripetuti “ad libidum”. Ma queste sono le pretese della ricerca della perfezione che poi sarà giudicata in pedana.

Ci dedichiamo davvero con il massimo impegno a queste discipline – dice il maestro Mormina – anche perchè c’è tutto uno studio dietro fatto di coreografie, movimenti, passaggi che devono essere tecnicamente perfetti oltre che assolutamente fluidi nell’esecuzione. La danza, oltre che tecnica è anche spettacolo e questo non deve essere mai dimenticato quando si creano nuove coreografie“.

Accanto a Lorenza e Vincenzo, successi anche per altri duo del Team Melody.

.

Massimiliano Caruso e Sarah Cappello, terzi classificati all'Italian/latin show
Massimiliano Caruso e Sarah Cappello, terzi classificati all’Italian/latin show

.

Dopo il  posto nella danze latino/americane, si passa posto di Natalia Celestre nel singolo di italian/latin show ed un 2° posto nell’assolo di classica (Natalia è pronta in partenza per l’Accademia Ucraina di Milano – vedi).

posto nell’italian/latin show della giovanissima Sarah Cappello in coppia con Massimiliano Caruso.

posto nel moderno dell’altrettanto giovane Alessia Macauda con il fratello Andrea.

Altro posto per Luca Ragusa che in “Classe A” (la classe più elevata della specialità) è riuscito a conquistare la qualificazione “As” per le competizioni internazionali con una esibizione lunga ben 2′, un tempo lunghissimo per queste discipline.

Federica Spadaro e Elia Piccitto sono arrivati al posto nella danze latino/americane sbaragliando la concorrenza di ben 70 coppie.

Buoni anche i piazzamenti di Elisa Agosta in coppia con Samuele Basile e dei fratelli Esmeralda ed Eduardo Rizza che hanno anche loro affrontato l’intero programma di esibizione che prevede 5 balli da 1-minuto-e-30 di samba, chachacha, rumba, paso doble e jve.

.

Natalia Celestre e Luca Ruta. Natalia è arrivata 2^ nel singolo dell'Italian/latin show e 2^ nell'assolo di classico. Luca, arrivato 5° in classe A, ha conquistato il passaggio in classe "AS", che permette le competizioni internazionali.
Natalia Celestre e Luca Ruta. Natalia è arrivata 2^ nel singolo dell’Italian/latin show e 2^ nell’assolo di classico. Luca, arrivato 5° in classe A, ha conquistato il passaggio in classe “AS”, che permette le competizioni internazionali.

.

I nostri programmi non si fermano qua – dice Pietro commentando con piacere il successo delle “sue” ballerine e dei “suoi” ballerini. Stiamo preparando lo spettacolo di fine anno che ci ha fatto dimenticare che siamo in estate perchè passiamo tutte le mattine ed i pomeriggi a scuola a provare e riprovare. E poi stiamo valutando l’idea di partecipare al più grande spettacolo di danza del mondo dopo i mondiali che è il German Show, anche se la data ravvicinata di agosto ci mette in difficoltà. Mentre se tutto va bene certamente parteciperemo agli <Ancona Open> organizzati dalla WDSF che saranno dal 17 al 18 ottobre prossimi“.

Lo spettacolo di fine corso 2014 del Team Melody sarà a Marina di Modica, auditorium, il 27 luglio prossimo a partire dalle ore 21:00.

.

Alessia Macauda con il fratello Andrea, 5° posto nel "moderno".
Alessia Macauda con il fratello Andrea, 5° posto nel “moderno”.

.

Elia Piccitto e Federica Spadaro: loro il 6° posto su 70 partecipanti nelle danze "latino/americane"
Elia Piccitto e Federica Spadaro: loro il 6° posto su 70 partecipanti nelle danze “latino/americane”.

.

Samuele Basile con Elisa Agosta, classificati in classe A per i "latino/americani".
Samuele Basile con Elisa Agosta, classificati in classe A per i “latino/americani”.

.

I fratelli Eduardo e Esmeralda Rizza, giovanissimi, anche loro qualificati in "classe A" per le danze latino/americane.
I fratelli Eduardo e Esmeralda Rizza, giovanissimi e anche loro qualificati in “classe A” per le danze latino/americane.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.