DANZA – La giuria del “Sicilia Barocca” dal sindaco di Modica.

bloc 1

La giuria dell’8° concorso internazionale di danza ricevuta dal sindaco di Modica, Abbate. Che, emozionato, ha già infilato anche questo concorso come fattore di sviluppo turistico ed economico per la Città. Tutto serve, specie in questo momento.

Da sx: Cicero, Solymosi, Di Giacomo,Sun Hee Kim, Sindaco, Stoyanov, Bouy, Lupu, Fontano

MODICA – La giuria dell’8° concorso internazionale di danza “Sicilia Barocca 2013” è stata ricevuta stamani dal sindaco di Modica, Ignazio Abbate e dall’assessore alla Cultura Orazio Di Giacomo a Palazzo San Domenico dove nell’atrio della sede del Comune si sta tenendo la competizione che fornirà il risultato finale, con la premiazione dei vincitori, sabato 7 settembre.

La giuria internazionale è composta dal maestro Lun Bouy (primo ballerino, coreografo, assistente e coreografo personale di Carla Fracci. Etoile del Culberg Ballet di Svezia), la prof.ssa Sun Hee Kim (organizzatrice del concorso internazionale di Danza Seul – Corea del Sud- e direttrice dell’accademia nazionale di danza a Seul, membro della giuria ai concorsi di Losanna, Varna e Parigi. Insegnante e coreografa al Washington Ballet), il maestro Tamas Solymosi (direttore del balletto nazionale ungherese, primo ballerino American ballet theatre ed english ballet theatre), Somita Lupu ( rumena e prima ballerina del teatro Massimo di Palermo) e Joseph Fontano (danzatore, coreografo e insegnate presso l’accademia nazionale di danza a Roma) .

Il concorso è organizzato a Modica dal maestro Evgeni Stoyanov, che ne è anche direttore artistico e dalla moglie, Ornella Cicero danzatrice anche lei.

Il sindaco Abbate, come giustamente per un sindaco/politico, si è sbilanciato per una superpromozione del concorso. “Inseriremo il concorso internazionale di danza – hanno detto appunto sindaco e assessore – nel gruppo degli eventi che abbiamo già in cantiere per questo inverno e per il prossimo anno. Lo supporteremo adeguatamente visto i lavoro dei coniugi Stoyanov, che vivono da anni in città, che ci danno la possibilità di ospitare in Città danzatori e talenti di valore mondiale che a loro volta parleranno di Modica nelle loro prestigiose sedi di lavoro.”_

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.