Damiano Tunderella vince la 3^ ed. della Leopoldia Trial di Gela

bloc 1
La partenza della Leopoldia trial 2017

 

GELA – La terza edizione del Leopoldia Dune Sprint Trail è stata vinta dal Damiano Tandurella della società sportiva Atletica Gela. Sotto il sole di una splendida giornata invernale, una cinquantina di atleti, fra corridori e camminatori, hanno solcato il tracciato selvaggio ricavato sul perimetro del lago Biviere di Gela.

Primo assoluto appunto Damiano Tandurella che ha chiuso la gara col tempo di 0:42:53, a seguire Daniele Sammatrice della asd No al Doping e alla Droga con 0:43:16, e terzo Sergio Naselli della stessa squadra con 0:44:1.

Regina della gara e prima assoluta Laura Granvillano dell’Atletica Gela con :051:10, seconda Laura Tummino della asd No al Doping e alla Droga con 0:54:02, terza infine Lory Busacca della Uisp Santa Croce con 0:55:49.

Gli altri arrivi

Come di consueto le premiazioni hanno riguardato i primi di ogni categoria fra i quali Teresa Bianco dell’Atletica Augusta, prima della categoria SF30, Melissa Schembri della Asd No al Doping, prima della categoria SF35, Concetta Rimmaudo, stessa squadra, prima categoria SF40, Antonia Iaquez, stessa squadra, prima di categoria SF45, Guglielma Taranto, stessa squadra, prima categoria SF50, Francesco Marangio stessa squadra, primo categoria SM, Salvatore Di Grande, atletica Augusta, primo categoria SM35, Salvatore Nicastro della Atletica Padua, primo categoria SM40, Cosimo Azzollini della asd Ultrarunning Ragusa, primo categoria SM45, Giovanni Martinez, della No al Doping e alla Droga, primo categoria SM50, Nunzio Schembari, della Atletica Padua, primo categoria SM55, Giuseppe Licitra della No al Doping e alla Droga, primo categoria SM60, Salvatore Cirnigliaro, stessa squadra, primo categoria SM65.

Sorridente pur se di fatica

Altra tradizione di questa competizione è il conferimento del premio all’ultimo arrivato, che per questa edizione è stato Pietro Carbonaro della No al Doping.

Sono state inoltre premiate le tre migliori squadre considerando i piazzamenti dei tre loro migliori atleti. Al terzo posto la Tre Colli di Scicli, al secondo la Atletica Gela e prima classificata nella competizione a squadra si è la No al Doping e alla Droga.

Infine un premio è stato conferito alla squadra di camminatori più numerosa, la No al Doping e alla Droga, e un premio speciale è stato dato al direttore della Riserva Naturale Biviere di Gela, Emilio Giudice, che insieme ai suoi collaboratori, ha ospitato tutti gli atleti e preparato il percorso nel migliore dei modi.

Questa gara nasce tre anni fa per fare conoscere la riserva e soprattutto la Leopoldia Gussonei – ha dichiaratoGiudice – La specie protetta che con un progetto europeo Life+ è stata oggetto di opere di tutela e promozione attuate sulle aree protette del Golfo di Gela. Tutte le riserve italiane fanno parte del progetto europeo Rete Natura, uno dei progetti più grandi e ambiziosi dell’Unione Europea, che vuole creare appunto una rete di parchi e riserve in tutto il territorio dell’Unione. La Leopoldia Gussonei e la biodiversità sono tesori da fare conoscere e proteggere. Anche grazie a questo evento si possono raggiungere questi obiettivi. Per questo ringrazio la società No al Doping per l’impeccabile organizzazione della gara e tutti gli atleti che hanno partecipato all’evento.”

“Un grande ringraziamento va a Tonino Siciliano, presidente della Uisp Comitato Territoriale Iblei, al Direttore Emilio Giudice e ai suoi collaboratori e alle forze dell’ordine che hanno garantito la sicurezza del percorso – ha detto Marco Marangio, organizzatore dell’evento. Questa è stata la terza edizione di una gara che ogni anno richiama atleti affezionati e che risulta sempre un appuntamento speciale per gli amanti della corsa e della natura.


le foto sono di Emanuele Cuvato

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.