Conad Modica vince a Paternò, ribaltando il pronostico

bloc 1

Volley Fle | Serie D

Dallo 0-a-3 dell’andata in casa, al 2-a-3 in trasferta, la Conad Volley ribalta il pronostico e vince a Paternò

.

Carmela Lauretta (foto giovanni cassarino)
Carmela Lauretta (foto giovanni cassarino)

.

PATERNO’ – Con una prestazione superlativa la Conad Volley ribalta le previsioni della vigilia, violando il parquet di Paternò per 3-a-2. L’incontro alla vigilia si presentava con il pronostico chiuso a favore del Paternò, perché quella squadra in casa non lascia spazio a nessuno e certamente voleva mantenere i 3 punti che lo piazzavano in zona play off. E poi, non si poteva dimenticare che all’andata aveva vinto a Modica nettamente per 3-a-0. La Conad Volley, poi, era priva di Federica Cavallo, infortunata.

Ma, dopo un primo set vinto dal Paternò facilmente per 25-16 che poteva tirare verso giù il morale della modicane, le ragazze di Carmela Lauretta hanno tirato fuori orgoglio, cuore e tecnica ed hanno vinto nettamente il secondo set per 16-a-25.

Le cose si fanno più equilibrate nel terzo, perchè le ragazze di casa hanno rimesso ordine nelle loro fila ed hanno vinto per un non esaltanete 25-a-23.

Il quarto set è invece l’ ‘avanti tutta‘ del Modica, sempre in vantaggio che chiudeva 19-a-25.

Il pareggio di set è stato il guanto della sfida tra le due compagini, lo squillo di battaglia. Le locali, sostenute da un rumoroso pubblico davano il tutto per tutto, ma oggi la Conad Volley ha avuto sette vite e ha chiuso vittoriosa sul 13-a-15, dimostrando carattere e voglia di vincere.

Prestazione superlativa di tutte le ragazze, ma una citazione particolare merita Antonella Denaro che impiegata in un ruolo non suo, non ha fatto rimpiangere l’assente Federica Cavallo.

Prossimo impegno sabato 13 in casa contro la Juvenilia Catania, incontro che se ci sarà l’ok della federazione, sarà disputato presso la struttura geodetica di via Fabrizio al quartier Sorda. E visto che questa sta diventando la “casa del Volley” modicano, non vendiamo perchè la federazione debba dire “no”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.