CICLISMO/MTB – Nina Gulino al 2° posto alle nazionali di Nemi.

bloc 1

Il Team Bike Ragusa Frw sfiora la conquista del titolo nazionale con Nina Gulino che arriva seconda sul podio.

 

Nina Gulino sul podio nazionale al secondo posto.

ROMA – L’altroieri (domenica) a Nemi, sui Colli Albani, campionati italiani assoluti Mtb e con la ottima gara dell’atleta ragusana che non ce l’ha fatta per un soffio ad aggiudicarsi la maglia iridata e si è dovuta “accontentare” del secondo posto.

Il titolo di vicecampionessa nazionale è comunque più che meritato dopo che Nina sin dalla partenza ha pedalato consapevole della possibilità di potere salire sul podio e addirittura tagliare il traguardo per prima.

Subito dopo lo sprint iniziale, la Gulino ha cercato di controllare l’andatura delle avversarie ritenute più forti ma, a sorpresa, ne è spuntata Mara Fumagalli un’outsider che, chilometro dopo chilometro, ha raggranellato quel vantaggio necessario per potere gestire al meglio la fase finale della gara.

Abbiamo comunque ottenuto un secondo posto a livello italiano – dice il presidente del Team Bike Frw, Franco Massari – che ci rende una delle migliori squadre nazionali. Nina è arrivata al secondo posto consapevole del fatto di potersi giocare sino in fondo le proprie chance per la vittoria. Davvero un peccato ma noi guardiamo sempre avanti. Non piangiamo mai sul latte versato”.

Questo il podio di Nina:

  1. Mara Fumagalli, Team Spreafico Velo Plus Ita – Ews – 1:08:31.00
  2. Nina Gulino, Team Bikers Ragusa Frw- Ews – 1:10:56.55 (0h02:25)
  3. Monica Maltese , sc Triangolo Lariano Ita – Ews – 1:13:03.00 (0h04:32)

UOMINI – Tra i Master 5, sesto posto per Gianni Belluardo, in ritardo di appena una mnciata di secondi rispetto agli atleti saliti sul podio. Insomma, una performance d’alto livello con un sesto posto a livello nazionale che conferma quanto di buono ha sinora fatto lo stesso Belluardo nella categoria di propria pertinenza.

Gara da dimenticare, invece nella categoria Sport Elite, per Carmelo Dipasquale che, seppur partito fortissimo al via, quando si trovava al quarto posto dopo il primo giro, è stato costretto a fermarsi per un guasto meccanico alla bici. “Sono episodi che possono anche accadere – commenta il presidente Massari – e che fanno parte del gioco. Lo sappiamo. Ma si tratta comunque di episodi che lasciano l’amaro in bocca soprattutto quando stiamo parlando di un biker che era tra i papabili per la vittoria finale”.

Il Team Bike Ragusa Frw, ad ogni modo, non si ferma e pensa già a riscattarsi in vista dei campionati italiani di marathon che quest’anno saranno organizzati in Sicilia a settembre. A fare da cornice sarà un tracciato molto particolare e molto tecnico ricavato sull’Etna._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.