CALCIO/ECC – Il Modica chiamato ad un difficile riscatto.

bloc 1

Domenica a Modica partita di cartello contro lo Scordia. I rossoblù, con due assenti per squalifica, chiamati ad un difficile riscatto

di piero boncoraglio

MODICA – Il cielo è grigio a Modica e neanche la partita di domenica contro il Città di Scordia si presenta all’insegna del bel tempo, calcisticamente parlando.

.

Il nuovo arrivato, Panattieri, presentato dal presidente del Modica Bellia e dal vice Failla.
Il nuovo arrivato, Panatteri, presentato dal presidente del Modica Bellia e dal vice Failla.

.

La compagine rossoblù è chiamata ad un impegno sulla carta quasi proibitivo, contro la vice capolista Scordia, che al momento è – insieme alla battistrada Siracusa – la squadra più in forma, reduce com’è da tre vittorie consecutive, di cui le prime due fuori casa, che hanno riportato la squadra della Piana di Catania ad un solo punto dagli azzurri di Peppe Mascara.

Gli allenatori del Modica, Schiavo e Filicetti, avranno, tanto per cambiare, un bel da fare per assemblare una formazione competitiva da mandare in campo: proprio in questo momento non ci volevano le contemporanee squalifiche di Gatto e Lao, perni importanti del centrocampo e della difesa. E dubbi si nutrono ancora sulle condizioni fisiche e di forma di Luca Paolino e di Marco Gozzo.

E’ probabile che in porta sia confermato il portierino Giannì, che si è guadagnato il posto di titolare esibendo parate decisive (soprattutto contro il Siracusa) una dopo l’altra, tanto da meritarsi anche a Mascalucia sabato scorso, contro il San Pio X, i complimenti e la palma di migliore in campo, seppur non è servito a salvare la squadra dalla capitolazione.

In difesa a questo punto a far coppia con Pianese sarà chiamato forse Iabichella, con ai lati Ravalli che tornerebbe al suo ruolo originario, e uno fra Luca Paolino o Dipasquale. A centrocampo avremo Rosi, Gugliotta al posto di Gatto, Orlando (o Sabellini), e capitan Filicetti dietro le punte, in avanti Panatteri e Okolie, in un classico 4-4-2, oppure 4-3-1-2.

RICERCA DI PUNTI

Le due squadre hanno necessità di far punti, gli ospiti per approfittare di un eventuale passo falso del Siracusa, chiamato all’impegnativa trasferta di Acireale, per operare l’aggancio, o anche il sorpasso in classifica, nella migliore delle ipotesi.

Il Modica dal canto suo ha necessità di far punti, perchè il suo distacco dalla zona play out si è ulteriormente ridotto a soli due punti, ed il calendario, come tutti sappiamo, è particolarmente ostico per i rossoblù, che dopo questa partita potranno rivedere il campo amico solamente nella prima domenica di marzo!

Infatti a febbraio sono previste prima due trasferte consecutive, a Paternò ed a Rosolini, poi il turno di riposo per il ritiro del Misterbianco, infine il viaggio in quel di Acireale.

Si tornerà fra le mura amiche solo il 1° marzo, contro il Milazzo.

TRIBUNA “A” SUB JUDICE

Per venerdì mattina, intanto, ci giunge notizia che a Palazzo San Domenico, sede del Comune, è convocata per l’ennesima volta la Commissione per la Sicurezza dei pubblici spettacoli, per esaminare la conformità alle regole ed alle prescrizioni di rito dei documenti e delle certificazioni, necessari per la concessione dell’agibilità definitiva della Tribuna A dello stadio “Pietro Scollo”, che dovrebbe finalmente, si spera, essere aperta al pubblico.

E’ previsto l’arrivo di circa 150 tifosi da Scordia al seguito della propria squadra, per cui si prevede un’altra partita con una buona presenza di forze dell’ordine a controllare lo svolgimento tranquillo della manifestazione._

.

Gli "ultras" del Modica alla presentazione di Panattieri
Gli “ultras” del Modica alla presentazione di Panattieri
Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.