DONNE AL COMANDO | Gianna Spadola, vice presidente del Pozzallo Due.

Gianna Spadola è vice presidente del Pozzallo Due, la seconda squadra di calcio della città marinara. Volendo, potrebbe anche licenziare il marito, mister della sua squadra: ma non lo fa per quiete famigliare ed amore. Di certo però non transige quando chiede che i tecnici siano anche buoni formatori ed educatori delle nuove leve.

.

RAGUSA – Il mondo del calcio è maschile. Ci sono certo squadre femminili nel calcio a 11 e nel calcio a 5. Ma senza dubbio rimane uno dei pochi “regni” maschili in cui il gesto atletico della potenza esplosiva tipica del calciare, non riesce ancora ad essere scalfito dalla potenza gentile delle donne.

Ma se il campo da gioco è presidiato intensamente dai “maschi”, le “femmine” hanno invece messo mano alla gestione  di squadre, società, associazioni. Per riproporre quello che è, poi, il vero segreto di questa vita Umana: gli uomini credono di essere a capo di qualcosa, ma in realtà a comandare sono le donne da dietro le quinte.

Così, senza neanche andare lontani, ben tre squadre della Terza categoria locale, hanno ai vertici delle donne: presidente del Marina di Modica è Valentina Agosta; presidente dello Scicli 2013 è Rossella Fede; vice presidente del Pozzallo Due è Gianna Spadola.

1Proprio da Gianna Spadola, peraltro “maritata” Pumillo, mister della stessa squadra, cominciamo questa serie di interviste dedicate alle Donne che gestiscono il calcio.

Gianna, lei è esperiente di mondo sportivo perchè impegnata nella gestione amministrativa di una palestra a Pozzallo. Ma com’è essere la vice presidente di una squadra di calcio, mondo maschile per eccellenza?

Ha detto bene: “mondo maschile per eccellenza”. Ma devo dire che l’idea di “ingentilirlo” con una presenza femminile non mi è dispiaciuta. Per questo ho accettato, senza riserve, l’invito del presidente Giannone. Non ho mai pensato che un giorno potessi essere un dirigente di una scuola di calcio.

Tutto ciò mi piace, niente a che vedere col lavoro che svolgo in palestra ma il calcio è un ambiente vissuto da me per riflesso essendo sposata da 30 anni con Giorgio Pumillo, giocatore prima e allenatore adesso.

Oggi potendo vivere e gestire questo sport, mi fa capire l’amore e la passione di mio marito per il calcio, calcio che per me è sempre stata solo una parola composta da consonanti e vocali.

Non mi occupo di certo della parte tecnica, ma ho voce in capitolo sulla scelta dei tecnici. E per me un bravo tecnico deve essere soprattutto un bravo educatore, perchè l’educazione, la formazione di un bambino parte da casa, passa da scuola e si ferma nello sport, qualsiasi esso sia.

Quindi assicurare le famiglie che i loro figli crescono in un ambiente sano per me è importante.

.

Gianna Spadola
Gianna Spadola

.

Ci sono già diverse donne presidentesse di club calcistici. Ricordo qui la presidente del Marina di Modica, lo scorso anno c’era al Per Scicli. C’è adesso allo Scicli 2013: perchè non fate un club di “presidentesse di società di calcio”?

Si, ho letto sul quotidiano la Sicilia l’intervista della presidentessa del Marina di Modica, sarebbe bello poterci incontrare, magari mi potrebbero essere di aiuto per capire come funziona e come ci si comporta, credo che siano più esperienti di me. Mi piacerebbe anche incontrare il Presidente della New Pozzallo per instaurare un rapporto di “buon vicinato”.

Che tipo di incontro/scontro ha con Gianluca Giannone, vulcanico presidente da sempre con la “testa nel pallone”?

Scontro non direi, anche se il termine vulcanico è azzeccato. Abbiamo un feeling eccezionale; il suo essere confusionario mi fa sorridere, è un vulcano di idee ma quando le esterna è tutta una confusione.

Come giudica la situazione sportiva a Pozzallo, lei che ci sta nel mezzo e che adesso vive da dentro una società sportiva di calcio?

Quello che fa l’amministrazione, nella persona dell’assessore Giorgio Scarso, è lodevole, ma non può fare miracoli, purtroppo la carenza di strutture penalizza tutti.

Lo sport a Pozzallo potrebbe crescere tanto, i presupposti ci sono, vedi il calcio, oggi Pozzallo vanta di due società, la pallavolo, il basket, ecc. Ma non ci si può allenare tutti nella stessa struttura, ogni disciplina ha le sue esigenze.

Pozzallo città ha bisogno di crescere e lo sport sarebbe un ottimo trampolino di lancio. Il mio invito è rivolto, non solo all’amministrazione, ma anche, anzi soprattutto, ai Presidi delle scuole che vantano ottime palestre, che diano la possibilità, a chi pratica uno sport al chiuso, di potersi allenare: mai tarpare le ali alla passione per lo sport.

.

Gianna Spadola.. seduta sul trono da vice presidente del Pozzallo Due.
Gianna Spadola.. seduta sul trono da vice presidente del Pozzallo Due.

.

Il Pozzallo Due ha un’attenzione particolare al mondo giovanile verso cui vuole offrire dei servizi. E’ facile o difficile fare sport a Pozzallo?

Mi riallaccio alla risposta precedente: non è difficile, ma non essendoci le strutture, nemmeno facile.

Mi viene detto spesso che per una partita di pallone basta un “fazzoletto” di terra, ed ho sempre risposto che fondamentalmente è vero, ma non è questo il punto.

Perchè se parliamo di scuola calcio allora dobbiamo comportarci come una vera scuola, ossia insegnare al bambino che il calcio non è solo calciare un pallone, ma che dietro questa ” piccola ” parola c’è una grande Storia e, quindi, si ha bisogno, specie per i più piccoli, di spazio adeguato.

L’attenzione che la Pozzallo Due ha per il mondo giovanile è quello di non farli crescere solo calcisticamente, perchè il bambino di oggi sarà l’uomo di domani.

Senta, lei è moglie del mister, Pumillo. Che fa, se la squadra va male in campionato… lo licenzia?

No, non lo farei, anche se pensandoci bene come moglie mi prenderei qualche rivincita!

Scherzo, non lo farei perchè non sarebbe un esempio per i ragazzi: è vero si gioca per vincere e portare un trofeo a casa fa sempre piacere, ma bisogna insegnare loro che perdere non vuole dire essere dei perdenti._

Ti è piaciuto questo articolo?

One Response to "DONNE AL COMANDO | Gianna Spadola, vice presidente del Pozzallo Due."

  1. Pingback: DONNE AL COMANDO | Elisa Puglisi, presidente della Kudos Modica -

Leave a Reply

Your email address will not be published.