CALCIO – Modica ha lo stadio comunale “Pietro Scollo”.

bloc 1

Modica ha lo stadio “Pietro Scollo”. Ancora virtualmente ma la lapide rimane a pro/memoria. E Cundari rimane a Modica. A certe condizioni.

Zio Pietro Scollo, sorride all’ingresso dello stadio dedicato alla sua memoria.

MODICA – Intitolazione del “vecchio” stadio comunale Caitina a “Zio” Pietro Scollo, figura storica del calcio cittadino scomparso all’età di 93 anni e, praticamente, su un campo di calcio. Come aveva trascorso la sua vita.

La cerimonia officiata ottimamente da Marco Sammito, addetto stampa del comune di Modica, ha visto interventi dell’assessore Tato Cavallino, del presidente del Modica Cundari e del sindaco di Modica Antonello Buscema che ha ricordato come i 93 anni di “zio” Pietro gli abbiano permesso di vedere centinaia di giovani, tanti e tanti tra dirigenti, molti sindaci (anche se il sindaco non lo ha detto), essendo sempre una persona disponibile. “Quando lo si incontrava e si parlava con lui, si aveva sempre la sensazione di avere con lui un rapporto speciale, quasi privilegiato per l’attenzione che ti dedicava” ha detto ancora Buscema.

La scopertura della lapide ad opera dei figli ha messo in luce un eccezionale lavoro di scultura ad opera di Emanuele Rizza, scultore modicano, con formazione in Accademia ed alla scuola del Marmo di Carrara che ha riprodotto con una fedeltà immensa, i tratti del viso di “zio” Pietro. Un lavoro lungo, fatto di cesello ed alte capacità per dar vita un pezzo di marmo ed alla memoria di Pietro Scollo.

FFB – Foto su FaceBook

Lo stadio, è comunque per adesso solo “virtualmente” intitolato a Scollo, essendo per legge necessario aspettare almeno 10 anni per l’intitolazione di un bene pubblico ad un personaggio. “Ci stiamo muovendo – ha però detto il sindaco Buscema – per accorciare questa iter“.

A margine della giornata, due parole con patron Cundari, sul suo impegno nel Modica Calcio o nella sua definitiva dipartita.”Ci stiamo ragionando – ha detto – per riflettere sull’impegno da fare. Di certo è che Modica e la squadra sono un’esperienza assolutamente positiva e magari è stato un momento di rabbia l’avere annunciato che io andassi via. In un prossimo comunicato stampa, cercherò di chiarire i fatti“.

Ma rimane o va via, domandiamo? “Stiamo riflettendo – ripete ancora Cundari – Modica è una città splendida e la “colpa” – dice scherzando – di non esseremi trasferito qui è di mia moglie, legata alla sua città (Lentini, dove Cundari è stato anche presidente della locale squadra, la Leonzio, nrd). Anche se è chiaro che ci devono essere delle condizioni diverse per fare in modo che si possa gestire il calcio. Non è possibile pensare che si possano tirare fuori, da soli, migliaia di euro“.

La Lotteria.

Al termine della partita Modica -vs- Atletico Villafranca, che seguiva la cerimonia di scopertura della stele in onore di “zio” Pietro, è stata effettuata l’estrazione dei biglietti vincenti della “Lotteria Modica calcio”. Di seguito riportiamo i numeri dei biglietti vincenti e il relativo premio abbinato:

  • Il biglietto n°163 vince la bicicletta del Modica calcio “Marco” e-bike
  • Il biglietto n°2150 vince lo skateboard elettrico “Sisolar”.
  • Il biglietto n°214 vince “Iddi” caricatori solari.
  • Il biglietto n°241 vince il kit del Modica calcio
  • Il biglietto n°221 vince la borsa solare “Sisolar”.

I possessori dei biglietti vincenti possono ritirare i premi presentando il biglietto stesso allo Space “Sisolar” sulla strada Modica/Pozzallo (contrada Michelica) a partire da mercoledì dalle 9 alle 18 e tutti i giorni dal lunedì al venerdì.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.